Pallavolo, gara difficile per Latina: al PalaBianchini arrivano i Campioni d’Italia di Trento

Turno impegnativo contro la Diatec Trentino per la Ninfa Latina a caccia di punti per entrare nel tabellone dei playoff . Valivene: "Per quanto sia difficile, abbiamo il dovere e l'obbligo di giocare meglio e riscattare le ultime opache prestazioni"

Archiviata l’amara sconfitta contro Ravenna, Latina torna subito in campo oggi alle 18 al PalaBianchini, dove arrivano i Campioni d’Italia della Diatec Trentino.

Si gioca la 19ma giornata della SuperLega UnipolSai; a quattro giornate dal termine della stagione regolare, le due formazioni sono impegnate per centrare i propri obiettivi. Se Trento punta alla vetta, con uno sguardo al big match tra Modena-Civitanova per colmare il gap di 6 punti, Latina mira ad entrare nel tabellone dei playoff.

Ninfa è al settimo posto con tre punti da recuperare a Molfetta ma con uno di vantaggio su Ravenna e Padova e due su Monza. Con Molfetta che ospita Perugia, lo scontro diretto tra Ravenna e Padova, mentre Monza ospita Piacenza. Un turno che potrebbe dare una scossa alla classifica.

GLI AVVERSARI DI NINFA LATINA - La formazione di Radostin Stoychev ha il doppio impegno campionato-champions. Viene dalla trasferta di mercoledì in Belgio con l’Asse Lennik dove è riuscita a passare al tiebreak. Il tecnico bulgaro che ha come vice l’ex Dario Simoni, non ha potuto contare sull’apporto di Pippo Lanza e ha lascciato Mitar Djuric in panchina, schierando il giovane regista azzurro Simone Giannelli in regia e come opposto Gabriele Nelli, al centro l’ex Simon van de Voorde e Sebastian Solè, di banda l’ex Tine Urnaut e Oleg Antonov, libero Massimo Colaci, con in panchina una serie di giovani molto interessanti. In campionato Trento ha perso solamente tre gare: due a novembre a Perugia e a Molfetta, il 3 febbraio in casa con Ravenna al tiebreak, unica del girone di ritorno. Domenica ha superato per 3-0 Molfetta dopo aversi preso la rivincita a Modena della finale persa in Coppa Italia.

IN CASA LATINA - Latina per canto suo deve riscattare in fretta le deludenti prove a Castellanza con la Revivre e in casa con la Cmc Romagma, dove non è riuscita ad esprimersi in diversi fondamentali, anche a causa dei numerosi acciacchi che non hanno permesso di preparare al meglio le gare. Camillo Placì ha riproposto la diagonale Sottile-Hirsch, con Yosifov e Rossi (poi Mattei) al centro, Maruotti e Sket (poi Pavlov e Tailli) schiacciatori e Romiti libero.

GLI EX IN CAMPO E I PRECEDENTI - Molti gli ex in campo e fuori: Simon van de Voorde (2014-15), Tine Urnaut (2014-15), Dario Simoni (2011-14), lo scout Ivan Contrario dalla parte di Trento. Camillo Placì (giovanili 2004-05) da quella di Latina. I precedenti sono 31 con 8 successi di Latina e 23 di Trento, nel Lazio il bilancio è di parità: 5-10. All’andata vinse Trento 3-0, Latina non vince in campionato dalla stagione 2011-12 (5 gennaio): 3-1 al PalaBianchini.

I COMMENTI

Gianrio Falivene: “Per quanto sia difficile affrontare i Campioni d’Italia di Trento, abbiamo il dovere e l’obbligo di giocare meglio e riscattare le ultime opache prestazioni. Sarà l’occasione per il pubblico di poter salutare due protagonisti della scorsa stagione pontina: Tine Urnaut e Simon Van de Voorde”.
Roberto Romiti: “Domenica affrontiamo la squadra campione d’Italia, sarà una partita tosta e importante. Vista la situazione in classifica dove siamo tutte appaiate in pochi punti, anche con una formazione forte come Trento, dobbiamo provare a giocare la partita nella maniera migliore, per cercare di portare a casa più punti possibili che ci possono servire per entrare nella griglia dei playoff”.
Tine Urnaut: “Sarà una partita difficile perché Latina ha bisogno di riscattare la sconfitta patita solo martedì sempre al PalaBianchini e darà come sempre tutto. Al tempo stesso però sarà anche una gara emozionante per me e per Simon van de Voorde; siamo due freschi ex di turno e grazie alla buona stagione vissuta nel Lazio nello scorso campionato siamo riusciti ad arrivare a Trento. Un bello stimolo per giocare bene di fronte a tanti amici e cercare di centrare un altro risultato importante”.
Radostin Stoytchev: “Sappiamo le difficoltà che l’appuntamento presenta, il PalaBianchini è da sempre campo caldo e ostico ma siamo concentrati sul nostro obiettivo e vogliamo centrarlo anche in questa circostanza ben sapendo quanto importanti siano i punti in palio. Non nascondo che il periodo che stiamo vivendo è particolare ed intenso, ma anche in questa circostanza dovremo essere bravi a rimanere lucidi in ogni frangente del match, limitando al massimo gli errori non forzati durante la partita. Pensare solo al nostro gioco, alla corretta esecuzione dei gesti tecnici e commettere poche sbavature può fare la differenza in confronti di questo livello”.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Cronaca

      Spaccio: arrestati due giovani ventenni a Cisterna. Sequestrati oltre 2 etti di droga

    • Cronaca

      Anziana rapinata e spintonata all’interno del cimitero, arrestati due uomini

    • Cronaca

      Furti al palazzetto dello sport: atleti derubati mentre fanno allenamento. Un arresto

    • Cronaca

      Si finge invalido per evitare il carcere: 54enne scoperto dai carabinieri e arrestato di nuovo

    I più letti della settimana

    • Brosco fa bis, il risveglio di Acosty, bene Pinsoglio: le pagelle di Latina-Ternana

    • Ufficiale: Pietro Leonardi si dimette dalla carica di direttore Generale

    • Segna ancora Brosco, ma non basta: un altro pari per il Latina

    • Sport, non solo Olimpiadi 2024: sindaco Coletta incontra il presidente del Coni Malagò

    • Medaglia d’argento a Rio 2016, Formia riabbraccia il vicecampione olimpico Rossini

    • Latina-Ternana, le probabili formazioni: tra i pontini confermata la difesa a quattro?

    Torna su
    LatinaToday è in caricamento