Pallavolo, Andreoli supera la prova del riscatto: 3 a 1 a Ravenna

Dopo le due sconfitte in campionato contro Macerata e Trento la squadra pontina torna a vincere in quella che era la prova del nove e porta a casa da Forlì tre punti importanti

Kuba Jarosz

Doveva essere la prova del riscatto e gli uomini di Prandi l’hanno superata alla grande. Reduce dalle sconfitte con Macerata e Trento in campionato e dal passo falso in coppa contro il VaLepa, l’Andreoli ieri è tornata a fare bottino pieno nella partita con il Ravenna.

La compagine pontina si è imposta a Forlì per 3 a 1 in una gara combattuta nei primi due set ma che si è poi sciolta con gli ospiti che hanno dominato negli ultimi due parziali portandosi a casa l’intera posta in palio. Tre punti che significano ancora quinto posto in classifica con 13 punti in compagnia di Piacenza dietro la capolista Macerata, Trento, Cuneo e Vibo Valentia.

Sono state la migliore ricezione e l’attenda difesa le armi in più dei pontini che hanno trovato in Kuba Jarosz, nominato miglior giocatore della gara, il vero mattatore. Il polacco ha chiuso con il 50% in attacco prendendosi carico del 40% delle alzate di Sottile, ma per lui sono tornati gli ace, ben 5 a fine gara, e tre muri.

Silvano Prandi schiera Sottile in regia e Jarosz opposto, Gitto e Verhees centrali, Rauwerdink e Fragkos schiacciatori e Rossini libero. Mauro Fresa risponde con Zhjkouski al palleggio e Moro opposto, Creus e Mengozzi al centro, Sirri e Zanuto schiacciatori, Tabanelli libero.

PRIMO SET - Il primo break è di Ravenna sul 3-1, Latina pareggia sul tre pari con l’8-7 del primo tempo tecnico. I pontini si portano avanti 10-11, doppio contro break della Cmc che si porta sul 16-14 al secondo tempo tecnico. Si torna in campo con un altro break dei padroni di casa 17-14, Latina rovescia il parziale sul 17-18 e Fresa chiama tempo. Contrattacco di Jarosz 20-22 e timeout Cmc. Contrattacco dell’Andreoli 21-24, per il 22-25 che decreta la fine del primo set.

SECONDO SET - Primo break per i padroni di casa nel secondo set sul 2-1, che si ripetono sul 5-3, Latina si riporta in parità (5-5), ancora i locali con un doppio break per l’8-5 del primo tempo tecnico. Si torna in campo con due break di Ravenna 10-5, break pontino (14-11) e contro break Ravenna per il 16-11 del secondo tempo tecnico. Si riprende con un altro punto di Ravenna, 17-11 e Prandi chiama tempo. L’Andreoli recupera sul 19-18, ancora un doppio break ravennate (24-20) per la chiusura del set sul 25-21.

TERZO SET - Prandi manda in campo Patriarca e Cisolla al posto di Gitto e Fragkos, i locali avanti 6-4, contro break per i pontini 6-6, per l’8-7 del primo timeout tecnico. Si torna in campo con un altro break (9-7), l’Andreoli ribalta il parziale a proprio favore (11-13) per il 14-16 del secondo tempo tecnico. Si torna in campo con un altro break (14-17) e poi sul 16-20, contro break della Cmc (18-20). L’Andreoli si porta a più cinque sul 19-24 per poi chiudere sul 20-25.

QUARTO SET – Si parte con un break pontino (1-3), poi 2-5 e doppio break sul 3-8 che vale il primo stop tecnico. Le due formazioni mantengono il cambio palla ma Ravenna accorcia sul  13-16 del secondo tempo tecnico. Si riprende con un altro break (14-16), ma l’Andreoli ne mette a segno tre consecutivi e si porta sul più sei (14-20), poi (15-22), c’è il tempo per mettere a segno il break del 16-24 prima di chiudere la gara sul 17-25.

COMMENTI

Danilo Contrario: “Abbiamo migliorato in ricezione rispetto alla Finlandia. Nel primo set siamo andati bene in attacco ma nel secondo set abbiamo avuto dei giri dove abbiamo subito molto. Molto bene in battuta Jarosz che ha messo a segno 5 ace e Sottile con la flottante. Negli ultimi due set abbiamo migliorato ancora di più la ricezione e c’è stata maggiore attenzione in difesa. Nel quarto set Kuba è stato devastante, ha chiuso con 60% in attacco, tre ace e un muro".

Stefano Patriarca: “serviva questa vittoria perché venivamo da tre sconfitte anche se in campionato con le due squadre più forti. Ma volevamo riscattare la brutta prova in coppa. Abbiamo ritrovato il morale e soprattutto il gioco. Ora siamo pronti per affrontere con un nuovo spirito mercoledì il Valepa.”

CMC RAVENNA-ANDREOLI LATINA 1-3 (22-25, 25-21, 20-25, 17-25)

Cmc Ravenna: Sirri 6, Creus 11, Moro 9, Zanuto 12, Mengozzi 13, Zhukouski 2; Tabanelli (L), Psarras, Bellei 3, Pelekoudas 1. Ne Mazzotti, Radunovic. All. Fresa

Andreoli Latina: Gitto 1, Jarosz 30, Fragkos 5, Verhees 11, Sottile 5, Rauwerdink 13; Rossini (L), Noda, Guemart, Patriarca 4, Cisolla 1. N.e: Troy, M.Prandi (L). All. S.Prandi

Arbitri: Pozzato, Boris

Durata set: 28‘, 28‘, 29‘, 28‘. Tot. 1h53’

Ravenna: Battute vincenti 1, battute sbagliate 17, muri 14, errori 25, attacco 39% 

Andreoli Latina: bv 6, bs 18, m 15, e 25, a 45%

MVP Jarosz

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Furti di auto col trucco dello "spinotto": confessa uno dei ladri della banda

  • Violenta lite all’autolavaggio, tre arresti per tentato omicidio. Pestato un 48enne

  • "Certificato pazzo" in cambio di soldi: un medico della Asl al centro del "sistema"

  • Morto dopo un inseguimento notturno di una ronda, processo davanti alla Corte di Assise per omicidio

  • Processo Alba Pontina, Pugliese racconta: “Ho deciso di collaborare per non essere ammazzato"

  • Processo Alba Pontina, Pugliese racconta: minacce anche per controllare il prezzo del pesce al mercato

Torna su
LatinaToday è in caricamento