Pallavolo: dopo l’argento agli Europei, Formia festeggia Rossini

Grande partecipazione alla cerimonia in Comune. Rossini: "Formia è una città che vive di sport, che tanto ha dato, e tanto può dare". Bartolomeo: "A Salvatore chiediamo d'essere il testimonial di questa città"

Salvatore Rossini

I successi sportivi che come un’onda lo hanno travolto durante quest’estate non lo hanno cambiato. Prima, grazie anche ad una splendida stagione con l’Andreoli, la conquista della maglia della nazionale, poi la medaglia di bronzo alla World League e infine l’argento agli ultimi Europei.

Ma lui è lo stesso di sempre: sguardo pulito, sorriso contagioso e un pizzico di commozione quando lo scroscio convinto di applausi ha chiuso la cerimonia in suo onore. Salvatore Rossini, 27 anni, libero della Top Volley Latina e della Nazionale italiana di pallavolo, è tornato nella sua Formia per ricevere il riconoscimento dell’amministrazione comunale che ha voluto festeggiarlo per i grandi risultati sportivi centrati negli ultimi anni.

Piena la sala Sicurezza. La madre, il fratello, la fidanzata del 27enne formiano, ma anche tanti giornalisti e cittadini che ha seguito le sue gesta da lontano. Al tavolo col sindaco e l’assessore allo Sport Eliana Talamas, c’era il direttore del Centro Coni di Formia Nicola Perrone il quale ha sottolineato il sacrificio, l’impegno e la passione che stanno dietro ad ogni successo sportivo.

L’assessore Talamas ha espresso il suo orgoglio per la partecipazione della città, ricordando Salvatore Rossini come un vecchio amico di infanzia. “Ora è un campione e questo ci rende tutti molto orgogliosi”. Lui, Salvatore Rossini, ha ricordato gli esordi nelle palestre di Formia, “una città che vive di sport, che tanto ha dato, e tanto può ancora dare”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il sindaco Sandro Bartolomeo ha elencato i campioni dello sport che proprio a Formia costruirono i loro trionfi: da Livio Berruti a Sara Simeoni, al compianto Pietro Mennea. “Salvatore è il primo nato a Formia e non è fatto secondario. Significa che la pratica sportiva di base fatta da tante piccole società inizia a dare frutti di alto livello. A queste società – ha ribadito Bartolomeo - cercheremo di offrire un contributo sempre più di qualità. A Salvatore chiediamo d’essere il testimonial di questa città che gli è grata per i suoi successi e per l’immagine di integrità che porta in giro per l’Italia e per il mondo”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Fase 2, arriva l'ordinanza per le spiagge: si apre il 29 maggio. Ecco le regole

  • Coronavirus Priverno, cluster al centro dialisi: 14 i positivi. La Asl fa il punto della situazione

  • Coronavirus: un morto in provincia, sette nel Lazio e 18 positivi in più

  • Fase 2, la nuova ordinanza nel Lazio: dal 25 maggio riaprono le palestre, dal 29 gli stabilimenti

  • Coronavirus: salgono a 536 i casi in provincia, nel Lazio sono 3786 gli attuali positivi

  • Tragedia nelle acque del Circeo: sub accusa un malore in acqua e muore

Torna su
LatinaToday è in caricamento