Pallavolo, ancora una medaglia per Rossin: bronzo con la nazionale in Giappone

Terza l'Italia di Berruto nella Grand Champions Cup che si è disputata a Tokyo nei giorni scorsi. per il libero pontino dell'Andreoli terza medaglia dopo il bronzo nella World League e l'argento agli Europei

Salvatore Rossini con la maglia della nazionale italiana

Ancora un successo per Salvatore Rossini, libero formiano dell'Andreoli, con la maglia della nazionale.

Tre medaglie conquistate in altrettanti continenti diversi: la prima a luglio nella Americhe, a Mar del Plata in Argentina, con il bronzo nella World League a cui ha fatto seguito l’argento vinto a settembre a Copenaghen all’Europeo e ora un nuovo bronzo a Tokyo in Giappone alla Grand Champions Cup. Nella partita di ieri, infatti, l’Italia di coach Berruto è stata sconfitta al quinto set dal Brasile nell’ultimo match della competizione vinta proprio dai verdeoro.

Il formiano dell’Andreoli è stato protagonista di tutte e tre gli eventi che hanno caratterizzato la stagione della nazionale, contando 37 presenze con la maglia azzurra dopo l’esordio di Lione il 16 giugno 2012 nella World League (3-1).

DANIELE TAILLI – E parlando di liberi dell’Andreoli come non menzionare Daniele Tailli, campione europeo juniores lo scorso anno e bronzo al Mondiale juniores quest’anno. Il giovane giocatore da quest’anno tra le file del Latina ha ben figurato nella gara d’esordio da titolare nel campionato italiano contro Trento. Punzecchiato dai servizi avversari su 38 palle ricevute ne ha date 19 (50%) perfette a Sottile e ben 27 (71%) positive risultando nettamente il miglior ricettore della gara.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“È stato un esordio emozionante – ha commentato Tailli - e nello stesso tempo bellissimo. C’è stata dell’ansia prima della gara, devo ammetterlo, ma che ho subito trasformato in carica agonistica. Peccato per non aver chiuso le quattro palle break che abbiamo avuto a disposizione. Un punto per la classifica molto importante per il morale contro i campioni d’Italia. Per quanto riguarda la mia gara, ho dato il massimo, penso di aver fatto una buona partita, era difficile contro giocatori di altissimo livello, alla fine tutti i compagni mi hanno fatto i complimenti e ringrazio Santilli per le belle parole che speso su di me a fine gara”. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus Priverno, cluster al centro dialisi: 14 i positivi. La Asl fa il punto della situazione

  • Coronavirus: un morto in provincia, sette nel Lazio e 18 positivi in più

  • Tragedia nelle acque del Circeo: sub accusa un malore in acqua e muore

  • Coronavirus: salgono a 536 i casi in provincia, nel Lazio sono 3786 gli attuali positivi

  • Coronavirus Latina: due nuovi casi positivi in provincia. Muore una donna al Goretti

  • Coronavirus, contagi a Priverno. Il sindaco spegne le polemiche: “Nessuna zona rossa”

Torna su
LatinaToday è in caricamento