Pallavolo, Top Volley al lavoro per la prossima stagione: Karlitzek è il nuovo schiacciatore

Secondo nuovo nome in casa Latina dopo quello del libero Domenico Cavaccini. Il giocatore tedesco: “Mi piacciono le sfide; non vedo l’ora che inizi la prossima Superlega”

La Top Volley Latina continua a lavorare in vista della prossima stagione. Moritz Karlitzek sarà il nuovo schiacciatore. 

“Mi piacciono le sfide, i confronti e voglio aumentare il mio livello di gioco, non vedo l’ora che inizi la prossima Superlega”. Queste le prime parole dello schiacciatore tedesco: 22 anni, è nato il 12 agosto del 1996, ad Hammelburg, paesino di diecimila abitanti nel nord della Baviera, fa parte della squadra Nazionale tedesca guidata da coach Andrea Giani e arriva dallo United Volleys Frankfurt. Nel 2017, in Polonia, Karlitzek ha centrato la medaglia d’argento agli Europei (la Germania venne sconfitta 3-2 in finale con la Russia), è alto 191 cm, attacca a 350 centimetri e mura a 325 centimetri. 

“Conosco la Superlega italiana perché ho guardato molte partite, inutile dire che il livello è molto alto, ma questo è proprio il motivo per cui ho scelto la Top Volley Latina - riprende Moritz - voglio competere a questo livello di gioco: anche se il prossimo sarà il mio primo campionato italiano, conoscevo la Top Volley Latina perché è un Club che è presente da molto tempo. Complessivamente per me sarà tutto nuovo ma, ripeto, mi piacciono le sfide”.

Si tratta del secondo nome nuovo della Top Volley Latina dopo quello del libero Domenico Cavaccini. “Stiamo ufficializzando i nuovi componenti della nostra squadra, anche nel prossimo campionato proveremo a mettere in difficoltà tutti i nostri avversari con lo stile che ci ha contraddistinto da sempre, ovvero facendo parlare il campo e accettandone i suoi verdetti - aggiunge Gianrio Falivene, presidente del Club pontino - Sono molto curioso di vedere Moritz Karlitzek all’opera perché ho potuto vedere molte immagini e leggere i tabellini, non vedo l’ora di scoprire come si adatterà al nostro campionato”.

Karlitzek prova anche a tracciare un suo identikit. “Amo la competizione, le situazioni difficili durante il gioco. La mia forza? Credo sia il salto, poi mi piace molto assumermi le responsabilità in attacco e dare il mio contributo alla squadra”.

Potrebbe interessarti

  • Sperlonga: una statua di sabbia e due palloni rossi giganti per l'uscita di "IT Capitolo Due"

  • Per Ferragosto la tradizionale processione della Madonna Stella Maris, ma non in mare

  • Ponza su Rai5: la perla del Tirreno rivive tra le immagini e i racconti degli isolani

  • Aprilia, in moto la macchina organizzativa per la Festa di San Michele Arcangelo

I più letti della settimana

  • Cisterna, panico dopo la festa di San Rocco: ruba un'auto e a folle velocità attraversa l'isola pedonale

  • Incidente sulla Frosinone-Mare, si aggrava il bilancio delle vittime: muore anche Elisa Sperduti

  • Controlli del Nas negli alloggi per anziani: chiuse tre strutture a Sezze

  • Ritrovato il cadavere di un uomo in un'azienda su via dei Monti Lepini

  • Ispezioni nei ristoranti: chiuso un take away al Circeo, sequestri in una pizzeria-kebab di Latina

  • Malviventi in azione a Cisterna e Latina: nel mirino due farmacie

Torna su
LatinaToday è in caricamento