Pallavolo, esordio casalingo nel 2017 per la Top Volley: al PalaBianchini arriva Monza

In campo domenica 15 gennaio al palazzetto di via dei Mille: Latina ospita per la 19esima giornata la Gi Group Monza, in classifica subito a ridosso delle "big five"

Prima in casa per la Top Volley nel 2017: domenica 15 gennaio, alle 18, al PalaBianchini arriva la Gi Group Monza per la 19esima giornata della Superlega UnipolSai, la sesta del girone di ritorno. 

Latina ha chiuso la scorsa settimana il trittico con le “grandi” andando a guadagnare un punto prezioso al PalaPanini con Modena, ma l’attende una formazione che è subito a ridosso delle prime.

Un’altra gara molto impegnativa contro una formazione che sta facendo la sua migliore stagione nella massima serie; è subito a ridosso delle “big five” con 28 punti grazie a un bilancio di parità tra vittorie e sconfitte. 

IN CASA MONZA - La Gi Group in campionato viene dalla vittoria casalinga per 3-1 sul Sora, mentre in Coppa Italia è stata eliminata mercoledì da Trento. È una squadra temibile in trasferta: si è imposta a Modena, Vibo e Milano. Monza ha nel suo organico tre ex pontini, con l’arrivo in extremis di Leandro Vissotto, dopo Pieter Verhees e Simon Hirsch. In estate è arrivato in Brianza ad allenare l’argentino Miguel Angel Falasca dopo la triennale esperienza in Polonia con il Belchatow dove ha vinto scudetto, coppa e supercoppa e con un passato in Italia da atleta (Bologna, Ferrara e Modena). Con lui Simone Hirsch proprio da Latina, Christian Fromm da Perugia, Marcello Forni da Vibo, Jernej Terpin da Lubiana (Slo) e Donovan Dzavoronok da Karlovarsko (Cze). Sono stati confermati sette elementi tra cui l’ex Pieter Verhees per una rosa che vede al palleggio Jovovic e Daldello; opposti Hirsch e Vissotto; centrali Beretta e Verhees; schiacciatori Fromm, Botto, Galliani, Dzavoronok e Terpin; liberi Rizzo e Brunetti.

Mercoledì a Trento Falasca ha schierato Jovovic al palleggio e Hirsch opposto, Verhees e Beretta centrali, Fromm e Botto di banda, Rizzo libero.

IN CASA LATINA - In casa Latina il punto conquistato a Modena ha dato un’iniezione di morale e la consapevolezza di poter giocare alla pari con qualunque squadra. Terminata la serie con le “grandi” i pontini hanno l’obiettivo di risalire in classifica. Saranno infatti gli scontri diretti a delineare le posizioni a fine campionato. Bagnoli nel corso dell’ultima gara a Modena ha alternato tutti i suoi uomini iniziando con Sottile al palleggio e Fei opposto, Rossi e Quintana al centro, Maruotti e Klinkenberg schiacciatori, Fanuli libero.

EX IN CAMPO E PRECEDENTI - Tre gli ex atleti in campo: Simon Hirsch (2015-16), Pieter Vehrees (2012-14) e Leandro Vissotto (2006-07), oltre allo scout Danilo Contrario. Latina e Monza si sono affrontate 5 volte con 3 successi pontini e 2 brianzoli. Nel Lazio il bilancio è di 2-0 per i padroni di casa.

LE DICHIARAZIONI ALLA VIGILIA

Fabio Fanuli: “La gara con Monza sarà un altro test importante per noi contro una squadra molto attrezzata. Veniamo dalla gara a Modena che è stata una partita a due facce, volendo vedere il bicchiere mezzo pieno, abbiamo conquistato un punto, ma con tutto il  rispetto per una squadra piena di campioni, abbiamo avuto le nostre chance per fare meglio e su questo abbiamo lavorato questa settimana. Monza è una squadra molto competitiva e sarà un banco di prova per noi”.
Daniele Bagnoli: “Stiamo iniziando a giocare bene, anche se non con tutti i giocatori per via dei vari problemi fisici. Non abbiamo mai avuto settimane di lavoro al completo, quando saremo ad organico pieno, potrò già in allenamento, cambiare il ritmo. Noi dobbiamo pensare a noi stessi, aumentare il livello di gioco già ad iniziare dagli allenamenti. Già con Monza sarà un test importante, è sesta in campionato ed ha quasi ipotecato l’accesso ai playoff, ma credo che ce la possiamo giocare. Ha un organico che anche fisicamente si presenta molto strutturato. Servirà un prestazione super per noi. Quando siamo riusciti ad esprimere un buon gioco corale, ci è riuscito poche volte, abbiamo dimostrato il nostro valore”.
Pieter Verhees: “Dopo la gara contro Trento abbiamo voglia di ripartire tornando ad esprimere la nostra migliore pallavolo. Latina è una squadra in salute che, con l’arrivo del nuovo allenatore, ha iniziato a fare punti importanti mettendo in difficoltà molte squadre, comprese le big. E’ una trasferta lunga, su un campo caldo e ostico che conosco molto bene. Servirà tutta la nostra continuità e determinazione per riuscire a portare a casa un successo. Il segreto? Continuità al servizio e intensità in attacco e difesa: caratteristiche che purtroppo non hanno funzionato al meglio nella sfida contro Trento”.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Spaccio di droga e corruzione: 34 arresti a Latina. Coinvolti due agenti della polizia penitenziaria

  • Droga e corruzione in carcere, i nomi dei 34 arrestati dell'operazione "Astice"

  • Sezze, prostituzione minorile: 50enne fa sesso con una ragazzina pagando la madre

  • La buona sanità a Formia, bimbo cade e si rompe la milza: il chirurgo torna in ospedale e lo salva

  • Astice e cocaina in carcere: in cambio di favori soldi e droga agli agenti corrotti

  • Lavori sulle condotta idrica, Latina senza acqua giovedì 12 settembre

Torna su
LatinaToday è in caricamento