Volley, Andreoli superata dal Trento: ma pontini a testa alta in Gara-1

Nonostante il secco 3 a 0 la partita ha visto gli uomini di Prandi tenere testa ai campioni del mondo. Domenica 15 aprile si replica a Frosinone con il secondo match delle semifinali

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di LatinaToday

Due set giocati alla pari con l’Itas Diatec Trentino che si aggiudica la gara di andata della semifinale scudetto rispettando i pronostici della vigilia. Ma chi credeva che per l’Andreoli scendesse in campo già soddisfatta dell’impresa compiuta si deve ricredere. La formazione di Prandi ha messo in difficoltà nel primo set i padroni di casa che sono passati solo ai vantaggi e poi anche nel terzo set dimostrando di meritarsi ampiamente il ruolo di protagonista. Si replica domenica alle 16.30 a Frosinone con la diretta di Raisport1.

LA PARTITA - S’inizia in completo equilibrio a suon di break ma Latina è la prima ad allungare sul 6-9, Trento recupera con Juantorena ma ancora i pontini avanti 11-13 con Fragkos e costringono Stoychev ha chiamare timeout. I locali vegliano il parziale con due muri di Djuric sul 17-14, ma l’Andreoli non molla e si rifà sotto, Fragkos firma il 20 pari e un ace di Jarosz porta in vantaggio gli ospiti 22-23, sul finale esce Kaziysky con la battuta e chiude 28-26.

Secondo set con l’Itas protagonista, la battuta di Juantorena fa male e porta i locali sul 6-1. Il divario aumento fino al 20-12, poi va al servizio Gitto che mette in difficoltà la ricezione avversaria e accorcia sul 20-17, ma i trentini riescono a chiudere sul 25-20.

Terzo set con Troy confermato e Prandi che ruota la formazione e subito avanti l’Andreoli 0-2, i trentini recuperano sul 9 pari ma ancora Troy porta i suoi sul 10-14. Sui servizi insidiosi di Raphael la formazione di Prandi si scompone e regala due punti, poi un muro di Djuric per il sorpasso sul 17-16; nervosismo sulla panchina trentina, giallo a Stoychev, ma l’arbitro non fa seguire l’azione e non cambia la situazione, ace di Birarelli e contrattacco di Kaziyski per il 22-19 e con il set che si chiude sul 25-21.

PRIMO SET - Silvano Prandi propone Sottile in regia e Jarosz opposto, Cester e Gitto centrali, Rivera e Fragkos schiacciatori e De Pandis libero. Radostin Stoytchev risponde con Raphael al palleggio e Stokr opposto, Birarelli e Djuric al centro, Juantorena e Kaziyski di banda, Bari in ricezione e colaci in difesa come liberi. Il primo break lo mette a segno Gitto con una veloce (0-1), contrattacco di Kaziyski ed errore di Fragkos (3-1), contrattacco di Rivera, ace di Fragkos e contrattacco di Jarosz (3-5) e si va al primo tempo tecnico sul 6-8. Si riprende con un contrattacco di Fragkos (6-9), doppio contrattacco di Juantorena (9-9), muro di Juantorena (11-10), mezzo ace di Jarosz finalizzato da Fragkos che poi contrattacca, 11-13 e i trentini chiamano tempo. Ace di Juantorena (13-13), contrattacco di Kaziysky, 14-13 e Prandi chiama tempo. Muro a tre di Trento, 16-14 per il secondo tempo tecnico. Muro di Djuric (17-14), ace di Gitto (17-16), Cester di prima intenzione (18-18), fallo di Sottile di seconda linea, 20-18 e timeout per i pontini. Zaziysky sbaglia la battuta e lo sostituisce Della Lunga, contrattacco di Fragkos (20-20), dentro Troy per il servizio, sul 22-22 Trento chiama tempo. Si torna in campo con un ace di Jarosz (22-23), dentro Guemart per alzare il muro, si va ai vantaggi mantenendo il cambio palla, ace di Kaziyski e Juantorena che chiude di prima intenzione il 28-26

SECONDO SET - Contrattacchi di Kaziysky, Stokr, ancora Kaziyski e ace di Juantorena (5-1) e timeout per i pontini. Errore di Jarosz (6-1), muro di Stokr, 8-2 e si va al tempo tecnico. Muro di Stokr (9-2), muro di Rivera (10-4), ace di Kaziyski (12-5), errore di Juantorena e Djuric (12-8), contrattacco di Stokr (14-8) per il 16-10 del secondo stop tecnico. Errore di Jarosz (17-10) dentro Troy, ace di Fragkos (17-12), Djuric di prima intenzione ed errore di Gitto (20-12) e richiesta di timeout. Contrattacco di Rivera, errore di Stokr e muro di Cester (20-16), dentro Sokolov, fallo al palleggio per Trento, 20-17 e l’Itas chiama tempo. Contrattacco di Juantorena e ace di Kaziyski (24-18), muro di Fragkos (24-20) e Sokolov chiude sul 25-20 il set.

TERZO SET - Si ritorna con i sestetti iniziali ad eccezione di Troy con Prandi che ruota la formazione, subito ace di Rivera e contrattacco di Troy (0-2), si va al primo tecnico sul 6-8. Dentro Sokolov, errore di Gitto (9-9), ace di Troy (9-11), errore di Sokolov e contrattacco di Troy (10-14), e Trento chiama tempo. Ace di Kaziyski (12-14) e Prandi chiama subito tempo. Dentro Della Lunga per la seconda linea, si va con i cambi palla sul 13-16 del secondo tempo tecnico. Fallo di seconda linea di Fragkos, errore di Rivera e muro di Birarelli (17-16) e timeout Latina. Giallo a Soytchev per proteste (18-18), ace di Birirelli (20-18), contrattacco di Kaziysky (22-19), dentro Jarosz, invasione di Rivera e la gara si chiude 25-21.
 I COMMENTI

Carmelo Gitto: “Forse ci è mancata un po’ di qualità di gioco. Abbiamo avuto la possibilità di chiudere il primo set e ci siamo un po’ demoralizzati nel secondo mettendoci in crisi sulla battuta di Juantorena. Nel terzo siamo riparti alla grande. Non giocheremo nel nostro palazzetto ma sono sicuro che si ambienteremo presto a Frosinone e ci giocheremo la gara.

Osvani Juantorena: “Eravamo partiti tesi e Latina ci ha messo in difficoltà in battuta e poi noi ci siamo rilassati. Sarà molto difficile domenica, più difficile, ma noi pensiamo di chiudere a Frosinone se non ci sarà un’altra possibilità qui a Trento”.

Radostin Stoychev: “è un tre a zero importante ogni gara è importante ora vincere. Siamo stati sotto e siamo riusciti a ribaltare e vincere. Loro in casa rischieranno tutto per tutto e sarà una gara difficile ma è giusto così”.

Mosna: “Onore a Latina che è arrivata a questo punto meritatamente e oggi lo ha dimostrato”

Torna su
LatinaToday è in caricamento