Volley Terracina, D'Angelo: "Campionato duro ma con gruppo e continuità possiamo far bene"

La palleggiatrice ferma ai box commenta l'ultima partita conta contro Labico e il campionato della squadra pontina

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di LatinaToday

La Volley Terracina continua in questo girone di ritorno ad avere finora un percorso netto, dopo aver battuto nell’ultima gara, in un match molto temuto alla vigilia, Labico. Temuto in quanto la scorsa stagione la formazione dell’hinterland capitolino strappò alle biancocelesti ben sei punti, aggiudicandosi entrambe le partite in calendario, e poi anche perché da poco era tornata nei ranghi la brava palleggiatrice Volpe, consentendo alle sue compagne di inanellare risultati utili in sequenza. Ma le ragazze di coach Pesce questa volta hanno disputato un bel match, soffrendo un pò in ricezione la qualità del servizio avversario nel primo set, per poi sciogliersi e conquistare anche con una bella pallavolo l’intera posta in palio.

A commentare con noi questa gara e fare un discorso più ampio a 360°, questa volta incontriamo colei che è nata e cresciuta nella società tirrenica, un vero baluardo, una pietra miliare della squadra, Rosa D’Angelo, palleggiatrice, che nonostante sia ferma ai box per un infortunio che le ha creato qualche problemino, continua ad essere l’anima della squadra, incitando le compagne in ogni gara dalla panchina, condividendo in pieno le gioie e qualche dispiacere. “Io sto molto meglio, dopo l’operazione al ginocchio della scorsa stagione ho ripreso la mia normale attività, mi alleno regolarmente ma ancora non sono al top per poter dare anche il mio contributo alla squadra, sto lavorando e a breve spero di poter tornare abile”.

Rosa, come anche le sue compagne, desidera sottolineare come quest’anno il campionato sia molto più livellato e difficile: “Effettivamente è così, il nostro girone è davvero molto competitivo, quasi tutte le squadre hanno allestito dei roster di livello, il girone di andata è servito diciamo come rodaggio, ma ora tutte stanno giocando su buoni livelli, l’intesa è migliorata e non esistono più partite facili. Anche se la classifica indica posizioni basse per alcune squadre, questo non deve tradire e dare per scontato l’esito di un incontro, tutt’altro, sono quelle in cui soffri maggiormente perché, come detto, hanno tutte degli organici di rispetto che stanno crescendo tanto quanto noi. Puntiamo ad arrivare ai playoff nella miglior posizione possibile, ci sarà da lottare ogni domenica, affrontando le partite una alla volta, senza guardare la classifica ma facendo solamente ciò che sappiamo fare". 

Rosa desidera quanto mai puntare i fari sulla forza del gruppo biancoceleste, tutte unite verso un unico obiettivo, gruppo unito nello spogliatoio quanto fuori, in palestra, dove in questo caso è il coach Pesce che impartisce i suoi suggerimenti per forgiare un’amalgama ancor più forte di quella già esistente: “Il gruppo è davvero molto affiatato, più dello scorso anno, dove le nuove come Picci e Michela (Furlanetto-Sciscione, ndr) si sono integrate alla perfezione e da subito, permettendo anche alle più piccole e timide di rompere il ghiaccio immediatamente. Stiamo crescendo in campo, la partita di domenica scorsa è la prova evidente, dove abbiamo giocato con continuità per tutto il match, offrendo anche un bel gioco e divertendoci. La strada è ancora lunga, desideriamo tutte fare qualcosa di importante quest’anno, cercando di arrivare alla fase clou in buone condizioni psico-fisiche: incrociamo le dita"

Torna su
LatinaToday è in caricamento