Pallavolo: straordinaria Volley Terracina, batte la capolista Viterbo e si avvicina alla vetta

Al termine di una gara stupenda la squadra di coach Pesce ha violato il campo della capolista vincendo al tie-break

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di LatinaToday

CAMPIONATO REGIONALE DI PALLAVOLO FEMMINILE – GIRONE A 7° GIORNATA DI RITORNO
VBC VITERBO – VOLLEY TERRACINA 2 – 3 (25-23; 16-25; 25-22; 18-25; 13-15) 
VITERBO: Capotosti, De Benedetti, Guerra, Ippoliti, Marinelli, Moretti, Morri, Pasquali, Rossi, Taratufolo, Andreani (L1), Carbonari (L2). 1° all. Gori
VOLLEY TERRACINA: Pizzuti, Carrisi, Furlanetto, Sciscione, Mancini, Mariani, Massa, d’Angelo, Polverino, Scorsini, Pina, Pisacane (L). 1° all. Pesce, 2° all. Rigoni. Arbitri: Dell’Orso, Antonelli. 

Meravigliose!!!!! Non si potrebbe trovare aggettivo più adatto per descrivere la partita delle biancocelesti che hanno violato il campo della capolista Viterbo al termine di una gara stupenda, emozionante, avvincente, mai scontata, giocata da entrambe le formazioni. Nel PalaVolley della città della Tuscia erano di fronte le prime due della classe del girone A e come ogni big match, questo non ha tradito le attese, regalando al numeroso pubblico intervenuto, puro divertimento, dando vita a delle giocate davvero di livello superiore, a testimonianza che come protagoniste c’erano in campo le migliori due squadre del girone. Come dirà coach Pesce a fine gara, le sue ragazze sono state quasi perfette nell’applicare quanto studiato alla vigilia: orfane ancora del loro martello principe, De Bellis, le biancocelesti si sono compattate e fatto fronte comune verso un unico e condiviso obiettivo, mettendo in campo determinazione e saggezza tattica, armi che alla fine sono risultate determinanti per vincere la resistenza della forte squadra viterbese.

Bella la partenza di entrambe le squadre, che sin da subito iniziano con agonismo il match, cosa che le porta a viaggiare in assoluta parità fino a metà set, con il punteggio che segna 15-15. Andando verso le fasi finali del set, Terracina fa il break che la porta avanti 19-20, ma Viterbo opera il controbreak e va in vantaggio 23-22, chiudendo poi a suo favore 25-23. Nel secondo parziale Terracina parte subito forte, Viterbo fa fatica a rimanere attaccata alle avversarie nel punteggio, che vanno avanti prima 6-9 e poi 9-14, mantenendo alto il loro livello di gioco e soprattutto con continuità. La battuta delle biancocelesti continua a creare molti problemi alle gialloblu viterbesi, che non riescono ad essere efficaci come prima, mentre Terracina ne approfitta e vola sul 12-21, creando delle basi solide per la vittoria del set, cosa che avviene poco dopo sul 16-25, ristabilendo la parità. Il terzo set, al contrario del secondo, inizia con Viterbo più agguerrita, subito 5-1 per le padrone di casa, che continuano su questo trend portandosi sopra 9-3. Terracina però piano piano inizia a rosicchiare terreno e rifarsi sotto, Viterbo inizia a perdere qualche sicurezza e cede qualcosa, portando il tabellone a segnare il 18-15 Viterbo: le ultime battute si annunciano di fuoco, si va avanti lottando su ogni palla, Viterbo punta a conservare il cambio palla e così è infatti, andando a vincere 25-22 e portandosi in vantaggio. Il set perso, al di là di ogni previsione, non scalfisce però il morale delle terracinesi che entrano in campo per il quarto set con assoluta determinazione e agguerrite più che mai a rimettere il risultato in parità. Ispirate dalla regista Sciscione tutte le attaccanti fanno male alla difesa viterbese sin dalle prime giocate, portandosi subito in vantaggio e arrivando a metà set avanti 8-13, ma Viterbo non ci sta e torna a ridosso, 13-15. Il match è davvero entusiasmante, nessuna delle ragazze in campo vuole mollare, ma Terracina è più concreta e mette la freccia, accelerando crea il vuoto e va a conquistare il pareggio, vincendo 18-25 e rimandando tutto al quinto set. Tie-break che parte con colpi da una parte e dall’altra, ma capitan Mancini e compagne fanno il break che le porta al cambio campo in vantaggio 6-8 e massimo distacco poco dopo sul 6-9, Viterbo però tira nuovamente fuori le unghie e agguanta il pari sul 10-10. Gli ultimi scambi vengono giocati in assoluta apnea, sia in campo che sugli spalti, punto su punto, Terracina fa il break che la porta ad un passo dalla vittoria, 12-14, Viterbo accorcia ma alla fine sono le biancocelesti ad esultare sul 13-15, con l’ace finale della Mariani, vincendo una vera battaglia giocata con tanta qualità da le due formazioni.

Il coach terracinese, Pesce a fine gara: “Abbiamo vinto contro una corazzata davvero forte come è Viterbo. Le mie ragazze sono state bravissime, non posso che rivolgere loro i migliori complimenti per come hanno giocato oggi, con quanta determinazione, cosa che ci ha consentito di uscire fuori da momenti di difficoltà. Stiamo giocando ancora senza la De Bellis, ma questa assenza ha fatto in modo che le ragazze si compattassero ancora di più e chi sta scendendo in campo al suo posto, sta facendo cose straordinarie. Sono davvero contento per la gara di oggi: ora, considerando che Viterbo da qui alla fine è difficile che perda altri punti importanti, anche se noi siamo in agguato qualora succedesse, ci prepariamo per i playoff, cercando di giocarli da protagoniste. Oggi siamo state brave a variare il servizio, battere flot in modo da creare loro qualche problema in più, ci siamo riuscite e non posso che esserne soddisfatto, ma il plauso maggiore va a tutte le ragazze".

Torna su
LatinaToday è in caricamento