Boxe Latina. Campionati Italiani giovanili, vanno avanti Spinelli Jr e Fè

Fase nazionale dal 25 al 27 ottobre a Montesilvano, mentre escono a testa alta Spinelli sr e Leone. Cartellone: riunione interregionale e torneo internazionale

Medagliere

Due pugili alle fasi nazionali, un argento ed un bronzo. Bilancio lusinghiero della Boxe Latina durante le qualificazioni regionali dei Campionati Italiani giovanili Schoolboys – Junior – Youth che si sono svolte a Roma al PalaSantoro. Alle finali Schoolboys di Montesilvano (Pescara), in calendario dal 25 al 27 ottobre, andranno Mattia Spinelli (52 kg) e Luigi Fè (59).

Ring

Mattia Spinelli, che lo scorso anno ha conquistato il Titolo di Campione Italiano nei 46 kg, ha superato al termine delle tre riprese Milos Jovanovic del Quarticciolo. Al ritorno sul ring dopo l’esperienza agli Europei in Georgia, il boxeur pontino ha messo subito il match dalla sua parte, concedendo poco margine di azione all’avversario. Si appresta ora ad una nuova sfida, consapevole che in una categoria di peso diversa, ripetere il successo nel 2018 a Roseto degli Abruzzi (Teramo) sarà più difficile. Convincente la prestazione di Luigi Fè che ha prevalso, sempre ai punti, su Patrizio Siani della Bellusci Boxe. Un atteggiamento propositivo, ma al tempo stesso ponderato sul quadrato, dove ha messo a segno i colpi necessari a convincere i giudici. Per completare gli organici nelle due categorie di peso in vista dell’appuntamento di Montesilvano, in questo week end è in corso nella vicina Pescara il Torneo di Qualificazione, che determinerà i restanti pugili che si contenderanno l’ambìto titolo. 

Amarezza

Rammarico per lo Youth Alessio Spinelli (69 kg) e lo Junior Loris Manolito Leone (54 kg). Spinelli ha regolato Stanislav Kampov (Team Boxe Roma XI) e in semifinale ha reso dura la vita al quotato Giacomo Micheli del Quadraro, già campione italiano e nel giro della Nazionale. Un verdetto di sconfitta in realtà non del tutto convincente, così come quello che ha negato il passaggio alle fasi nazionali a Loris Manolito Leone, che in semifinale ha battuto Guerrino Spada (Domenico Tiberia) e in finale avrebbe meritato molto di più contro Fabrizio Gabriele della Ecole De Combat. Unanime il commento del presidente Mirco Turrin, i tecnici all’angolo Rocco e Domenico Prezioso e l’aspirante tecnico Carmine Palma: “Adesso ci aspettano nuove sfide, alle quali ci faremo trovare pronti. C’è un titolo da difendere con Mattia e l’obiettivo di fare bene con Luigi. Speravamo e meritavamo risultati ancora più positivi, ma non è dipeso da noi”. Prosegue la preparazione per gli altri pugili agonisti della Boxe Latina, in vista delle prossime riunioni sia in trasferta che al Palaboxe di via Aspromonte. In fase di organizzazione una riunione interregionale ed un torneo internazionale.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bracciante abbandonato alla stazione dal datore di lavoro si sdraia sui binari: non è mai stato pagato

  • Aprilia, in due tentano di investire i carabinieri: i residenti lanciano vasi contro i militari

  • Incidente al Piccarello, schianto fra auto: due bambine in ospedale. Strada chiusa

  • Si spara con la pistola di ordinanza: muore finanziere in servizio a Gaeta

  • Cosa fare nel weekend? Ecco gli eventi a Latina e Provincia

  • Aprilia, minacce di morte ai carabinieri in via Francia: convalidati i due arresti

Torna su
LatinaToday è in caricamento