Torna il Latina Vertical Sprint: il 13 gennaio la sesta edizione della scalata alla Torre Pontina

Ci saranno non sono solo i podisti, ma anche ciclisti, pugili, trail, triathleti o amanti del crossfit ect. Una gara per tutti e per ogni età

Sarà domenica 13 gennaio 2019, con lo start alle 10.30, l'appuntamento con la sesta edizione del Reale Mutua Latina Vertical Sprint. Si rinnova l'adrenalina della scalata sulle rampe della Torre Pontina che sovrasta il resto della città con i suoi 128 metri di altezza, 38 piani e 737 scalini. Nel 2014 è partita così la prima edizione di un evento ad oggi unico in Italia per quote superiori ai 100 metri e tappa fissa del circuito mondiale Towerrunning.

Tutto è nato dall’idea di fare sport da parte di alcuni operai all’interno dell’Empire State Building, che sarà una delle scalate successive a Latina, come capiterà a Dallas, ad Indianapolis, Chicago, alla Torre Eiffel di Parigi, la Germania, la Polonia, l’Inghilterra, la Cina e così via.

Per partecipare occorrono forza e resistenza per uno sforzo breve e intenso. Ecco perché ci saranno non sono solo i podisti, ma anche ciclisti, pugili, trail, triathleti o amanti del crossfit ect. Una gara per tutti e per ogni età. E non ci sono limiti nemmeno nell’abbigliamento. L’uso della maschera è super apprezzato. La fantasia non conosce limiti, quindi il salentino Daniele De Martinis sale le rampe correndo all’indietro, mente l’albanese Haki Doku ha percorso la Torre Pontina in discesa sulla sedia a rotelle. Tra i più presenti, l’atleta di Pontida Cristina Bonacina, autentica globe trotter sempre in cerca di rampe da scalare,

La gara

La classifica finale assoluta sarà redatta in relazione al tempo di ogni atleta in gara. Saranno premiati i primi 10 assoluti uomini e le prime 5 assolute donne e i primi 3 di ogni categoria. Inoltre  verrà premiato chi verrà da più lontano, il gruppo più numeroso, la maschera più simpatica, il miglior team (somma dei migliori 5 tempi). Nella storia di queste cinque edizioni il più veloce degli uomini è stato finora lo slovacco Thomas Chelko, in 3 minuti, 14 secondi e 23 centesimi. Per le donne l’atleta della Repubblica Ceca, Lenka Svabikova, in 4 minuti, 17 secondi e 55 centesimi.

La formula tecnica di gara prevede la partenza singolarmente a distanza di 10/15 secondi. Sarà rilevato il tempo cronometrico 'real time' (dal punto di partenza al punto di arrivo) per tutti gli atleti in gara. I migliori 10 tempi della prova maschile ed i migliori 5 della prova femminile, affronteranno una seconda manche, che accrediterà la vittoria finale. Una griglia di partenza, con un gap di 2 metri stilata in base ai tempi della prima manche. Le manche di finale maschile e femminile, verranno fatte partire separatamente. Per la categoria maschile ci sarà una finale PRO ed una non PRO.

L'evento live

Negli anni uno dei segreti del successo è stato la possibilità di vedere in diretta le immagini proiettate su un maxischermo alla base della Torre Pontina, che ha permesso al pubblico di seguire quello che accadeva all'interno del grattacielo, grazie ad un sistema di telecamere fisse e mobili, con cui è stato possibile seguire la competizione anche in streaming sulla pagina facebook del Latina Vertical Sprint.

Informazioni e iscrizioni sul sito www.latinaverticalsprint.it o presso Maione Store in via Tiziano 13 a Latina.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Aprilia, in due tentano di investire i carabinieri: i residenti lanciano vasi contro i militari

  • Fatture false e riciclaggio: la Finanza scopre un'evasione da 100 milioni. Operazione tra Roma e Latina

  • Aprilia, minacce di morte ai carabinieri in via Francia: convalidati i due arresti

  • Si spara con la pistola di ordinanza: muore finanziere in servizio a Gaeta

  • Minacce di morte ai carabinieri: Giorgia Meloni in visita alla caserma di Aprilia

  • Cosa fare nel weekend? Ecco gli eventi a Latina e Provincia

Torna su
LatinaToday è in caricamento