Il Torneo città del Golfo: centinaia di piccoli calciatori invadono Sperlonga

Pi di 180 ragazzi impegnati nelle 160 partite che si disputeranno nei 5 impianti tra tra Sperlonga, Gaeta e Formia per il I Torneo città del Golfo, 18° Trofeo Divertiamoci

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di LatinaToday

Sperlonga si prepara ad accogliere più di 200 piccoli calciatori per il I Torneo città del Golfo, 18° Trofeo Divertiamoci insieme, dal 28 al 31 marzo.

Nei 5 impianti sportivi coinvolti sul territorio tra Sperlonga, Gaeta e Formia saranno più di 800 i ragazzi che disputeranno oltre 160 partite.  Coinvolte 5 categorie: esordienti 2006, pulcini 2007, pulcini 2008, primi calci 2009 e primi calci 2010.

“L’evento ha avuto origine e costante crescita a Norcia – commenta il delegato allo sport del Comune di Sperlonga Giorgio Vaccaro -, per sedici anni ha riversato nella cittadina umbra migliaia di ragazzi e dallo scorso anno è sbarcato nel golfo portando una piccola e allegra invasione di bambini accompagnati dai loro genitori. Ha dimostrato di saper conciliare i valori della condivisione con la gioia e lo Sport, facendo di questo il suo filo conduttore negli anni. Tra gli innumerevoli partecipanti di tutte le edizioni ci sono stati anche piccoli giocatori che sono diventati 'grandi' . Uno su tutti: Alessandro Florenzi.

Presso l’impianto del nostro Comune si svolgerà l’intero torneo della categoria 2007 che vedrà impegnati oltre 200 bambini che oltre a giocare, avranno la possibilità di scoprire insieme ai loro genitori il nostro bellissimo borgo. Sono orgoglioso di promuovere questa iniziativa nel nostro Comune. Essere sempre più protagonisti nello sport e nel sociale è l’impegno che ho preso insieme a questa amministrazione comunale. 

Portare a Sperlonga manifestazioni sportive regionali e impegnare albergatori locali con oltre 200 ragazzi - conclude Vaccaro - significa valorizzare il nostro territorio e aiutare l’economia del nostro paese”.

Torna su
LatinaToday è in caricamento