Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Mof di Fondi, operazione antimafia “Aleppo 2”: 5 gli arresti | IL VIDEO

 

E’ scattata questa mattina l’operazione “Aleppo 2” che ha portato all’arresto di 5 persone, di cui una in carcere e 4 ai domiciliari. L’ordinanze di custodia cautelare sono state eseguite all’alba di oggi, lunedì 2 marzo, dai carabinieri del comando provinciale di Latina nei confronti di 5 uomini ritenuti responsabili, a vario titolo, dei reati di estorsione ed illecita concorrenza con minaccia o violenza, commessi con l’aggravante del metodo mafioso (art. 416 – bis.1 del codice penale). Nello stesso contesto è stato eseguito il sequestro preventivo delle quote di due società di trasporto, la “Anna Trasporti S.r.l.” e la “D’Alterio Trasporti S.r.l.s.”. 

I provvedimenti di oggi arrivano in seguito alle indagini, condotte dai militari dell’Arma sotto il coordinamento della Direzione Distrettuale Antimafia di Roma, e ai nuovi elementi emersi dopo l’operazione “Aleppo” del settembre scorso che aveva portato all’esecuzione di 8 ordinanze di custodia cautelare e che “aveva comprovato il condizionamento ambientale imposto con metodo mafioso dalla famiglia D’Alterio sull’indotto del Mof di Fondi - spiegano i carabinieri - ottenuto grazie anche a radicati collegamenti con i clan camorristici casertani”. Le nuove investigazioni hanno permesso di accertare come gli indagati, nonostante i provvedimenti coercitivi, avessero continuato ad esercitare mediante intimidazioni il controllo del predetto mercato.

Potrebbe Interessarti

Torna su
LatinaToday è in caricamento