rotate-mobile
Attualità

Gli incivili dei rifiuti: marciapiedi come discariche nelle zone non servite dal porta a porta

Succede in via dei Volsci, a due passi dal centro dove i secchioni sono stracolmi e spesso viene abbandonata la spazzatura, evidentemente non differenziata, anche da cittadini di altri quartieri

Mobili in legno, cassette di plastica, stendini, abiti, oltre a scatole di cartone e buste dell’immondizia: sono delle mini-discariche a cielo aperto quelle che si possono incontrare camminando lungo via dei Volsci a Latina, una zona, a due passi dal centro città, che non è coperta dal porta a porta. Qui ci sono solo i secchioni per l’indifferenziata e l’umido mentre il servizio di raccolta della carta e della plastica c’è una volta a settimana. 

E proprio qui non è difficile imbattersi in quei cittadini che si muovono con l'auto e abbandonano sui marciapiedi della strada sacchi di spazzatura e quant’altro, compresi i rifiuti ingombranti che andrebbero invece gettati nelle isole ecologiche, fisse o itineranti (qui il calendario con tutte le date fino a luglio). Le foto sono state scattate da una nostra lettrice nel giorno di Pasqua, ma la situazione non si discosta molto dagli altri periodi dell’anno. “Nella nostra zona la raccolta della plastica e della carta è fissata al giovedì mattina, ma già qualche ora e per tutta la settimana dopo i marciapiedi sono di nuovo ricoperti da questa tipologia di rifiuti; il tutto va ad aggiungersi al resto della spazzatura che ormai campeggia sui nostri marciapiedi perché i secchioni sono pieni. Gli operatori di Abc tutti i giorni lavorano nella nostra zona per ripulire il degrado che viene creato dai cittadini, ma immancabilmente arrivano residenti delle altre zone della città che non fanno la differenziata e che continuano a buttare la loro immondizia qui”. 

Rifiuti abbandonati sui marciapiedi in via dei Volsci

I bidoni camminando su via dei Volsci sono praticamente tutti stracolmi, e molte sono le buste che vengono abbandonate per strada. Conseguenza di quel fenomeno che viene definito “migrazione dei rifiuti” da parte di quanti che pur serviti dal porta a porta preferiscono gettare la spazzatura, evidentemente non differenziata, nelle altre zone della città. 


 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gli incivili dei rifiuti: marciapiedi come discariche nelle zone non servite dal porta a porta

LatinaToday è in caricamento