rotate-mobile
Mercoledì, 29 Maggio 2024
Il provvedimento / Cori

Livelli di arsenico entro i limiti, si può tornare a usare l’acqua: il sindaco revoca l’ordinanza

Il divieto disposto oltre due settimane fa per alcuni interventi annunciati da Acqualatina presso l’impianto di dearsenificazione. Il nuovo provvedimento firmato oggi dal sindaco di Cori De Lillis

E’ stata revocata a Cori l’ordinanza del 21 febbraio scorso con cui veniva disposto il divieto temporaneo di utilizzo dell’acqua per il consumo umano erogata dal gestore pubblico. A darne notizia il sindaco Mauro De Lillis che ha provveduto a firmare il nuovo provvedimento che arriva a 18 giorni dalla precedente ordinanza. 

Il divieto, si ricorda, era stato disposto in seguito ad alcuni interventi annunciati da Acqualatina presso l’impianto di dearsenificazione che serve l'acquedotto ex Sembrivio nel centro lepino. Nei giorni scorsi Acqualatina aveva comunicato la fine delle attività di manutenzione straordinaria eseguite sull’impianto di rimozione arsenico mentre si rimaneva in arresa dei risultati analitici dei livelli di arsenico nelle acque distribuite.

Oggi, 6 marzo, il nuovo aggiornamento. “Come da comunicazione di Acqualatina - ha fatto sapere il primo cittadino -, l’impianto di dearsenificazione è stato ripristinato nelle sue consuete condizioni operative come confermano i risultati delle analisi”. 

Da qui, quindi, il nuovo provvedimento firmato dal sindaco De Lillis che revoca la precedente ordinanza di non potabilità dell’acqua. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Livelli di arsenico entro i limiti, si può tornare a usare l’acqua: il sindaco revoca l’ordinanza

LatinaToday è in caricamento