menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Amministrazione condivisa e patti di collaborazione: quattro gli incontri in Comune

Al centro dei primi due appuntamenti la cura dell’ex scuola di via Milazzo e il parco “Susetta Guerrini”; rinnovati i patti di collaborazione per il parco di piazza Udine e per il Giardino della Vita di via Tuscolo

Quattro gli appuntamenti che si sono svolti giovedì 10 ottobre in Comune a Latina e che sono stati dedicati all’amministrazione condivisa e ai patti di collaborazione.

Ad aprire la giornata alle 11.30 il primo incontro sul tema della cura e della valorizzazione come bene di comunità dell’ex scuola di Via Milazzo: è stato rinnovato l’impegno siglato dai primi promotori del comitato “Latina Nord” lo scorso 16 ottobre; il patto si arricchisce della collaborazione di “Moveway”, “Magma” e “Tre Mamme per Amiche”. Il tavolo di co-progettazione è stato aggiornato a giovedì 24 ottobre alle ore 10.00.

Nel pomeriggio si sono tenuti altri tre incontri. Il primo con un gruppo informale di cittadini dei quartieri Q4 e Q5 che hanno a cuore la cura e la valorizzazione del parco “Susetta Guerrini” quale bene comune di tutta la comunità cittadina. La proposta formulata dai cittadini si potrà arricchire del contributo di altre realtà e si trasformerà in un patto.

Negli ultimi due appuntamenti invece si è rinnovata a distanza di un anno dalla firma dei patti, la volontà di proseguire nelle attività di cura condivisa in altri due luoghi della città: con il Comitato per il parco di Piazza Udine e con l’associazione “Il Gigante Buono” per il Giardino della Vita in Via Tuscolo. Per entrambi è previsto nei prossimi mesi un percorso di incontro e integrazione con altre realtà e progettualità presenti sul territorio.

Agli incontri sono stati presenti l’assessora alla Partecipazione Cristina Leggio, il consigliere delegato a “Democrazia partecipata e gestione condivisa dei beni comuni” Emanuele Di Russo, la consigliera delegata a “Qualità e vivibilità degli spazi cittadini, parchi e arredo urbano” Loretta Isotton e i referenti dell’Unità Tecnica per l’amministrazione condivisa.

“I patti di collaborazione - osserva l’assessora Leggio - sono un processo aperto e paritario, all’interno del quale tutti, cittadini, tecnici ed amminsitratori, possono contribuire a costruire progetti e opportunità per la comunità latinense. E sempre insieme stiamo crescendo: le co-progettazioni con quelli che per primi hanno saputo ingaggiarsi in questa appassionante esperienza si fanno più approfondite e complesse e stanno dimostrando di essere capaci di allargarsi costruendo sinergie inedite e molto interessanti”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LatinaToday è in caricamento