Sabato, 15 Maggio 2021
Attualità

Scuole, terzo Istituto Superiore ad Aprilia: si può fare. La Provincia sostiene il progetto

Rassicurazioni arrivano dal vice presidente Vulcano che ha raccolto le richieste dei dirigenti scolastici del Meucci e del Rosselli alla luce del crescente numero di iscrizioni

“Poniamo finalmente le basi per la realizzazione del terzo Istituto Scolastico Superiore di Aprilia”: a parlare, annunciando anche la costituzione sul tema di un tavolo tecnico, è il vice presidente della Provincia di Latina Domenico Vulcano, dopo che la questione era stata sollevata nei giorni scorsi dai dirigenti scolastici degli Istituti della città Antonio Meucci e Carlo e Nello Rosselli.

“La Provincia di Latina sosterrà convintamente il progetto di istituzione del terzo Istituto Scolastico Superiore sul territorio comunale di Aprilia - ha dichiarato Vulcano attraverso una nota -. La politica sarà chiamata a dimostrare la volontà di accogliere le giuste richieste dei dirigenti scolastici degli Istituti Antonio Meucci e Carlo e Nello Rosselli, nonché della sconfinata popolazione scolastica di età adolescenziale che soffre il surplus di iscrizioni, sovrastimate rispetto alle reali capacità dei plessi oggi esistenti, e di conseguenza causa di carenze di spazi per laboratori ed attività didattiche ed extradidattiche”.

Per questo la Provincia, su input dello stesso Vulcano e del presidente Carlo Medici prenderà parte in veste ufficiale alla riunione tecnica convocata dai dirigenti scolastici dei due Istituti, la professoressa Laura De Angelis ed il professor Ugo Vitti, per mercoledì 5 maggio proprio allo scopo di avviare finalmente un tavolo di concertazione per l’istituzione del 3° polo scolastico ad Aprilia.

“Anche il sindaco Antonio Terra, che è consigliere provinciale, nelle scorse settimane si è reso disponibile ad individuare un terreno comunale ove veder sorgere il nuovo Istituto - ha aggiunto Vulcano -. E ciò è motivo di plauso da parte mia. Condivido e faccio mie le considerazioni espresse alla vigilia dai dirigenti scolastici, trovatisi in passato nell’amara necessità di dover applicare dei criteri selettivi che non hanno consentito a molti studenti di frequentare gli Istituti di Aprilia, proprio a causa del sovrannumero di iscrizioni rispetto alle effettive capacità dei plessi scolastici.

Questo, anche in considerazione del trend demografico cittadino in crescita, non dovrà più ripetersi. E questo lo dico da cittadino, ma anche e soprattutto da genitore. Allo stesso tempo - conclude il vice presidente della Provincia -, prendo atto della volontà degli stessi dirigenti scolastici di differenziare ancora di più l’attuale offerta formativa a beneficio degli studenti e per rispondere alle esigenze del mercato del lavoro, anche in considerazione delle vocazioni produttive ed imprenditoriali del territorio”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scuole, terzo Istituto Superiore ad Aprilia: si può fare. La Provincia sostiene il progetto

LatinaToday è in caricamento