Martedì, 28 Settembre 2021
Attualità Centro

Area pedonale in centro a Latina al posto della Ztl: parte la sperimentazione. Cosa cambia

Da lunedì 2 agosto e fino al 31 dicembre la fase sperimentale della pedonalizzazione del cuore della città. L’ordinanza del Comune che dispone le nuove regole

Area pedonale nel centro storico di Latina al posto della Ztl. Parte da lunedì 2 agosto la sperimentazione nel capoluogo che durerà fino al prossimo 31 dicembre.

La proposta che giusto un mese fa era stata avanzata dall’assessore ai Trasporti del Comune nel corso della riunione dell’Osservatorio per la Ztl diventa ora è realtà: si parte con una sperimentazione di cinque mesi, con il cuore della città viene così totalmente pedonalizzato. Ai residenti, ricordano dal Comune di Latina, saranno riservati degli stalli auto appositamente individuati lungo il perimetro esterno dell’area, 39 in totale; la modulistica per ottenere il contrassegno e per le altre richieste è disponibile a questo link: https://bit.ly/modulistica-ap. È possibile richiedere anche l'accesso all'area pedonale per le operazioni di carico e scarico dei propri beni.

Lo scorso 30 luglio è stata quindi emanata la nuova ordinanza del Comune (qui il testo completo), che sostituisce quella del 15 luglio, che disciplina tutte le misure previste dalle 9 del 2 agosto con l’istituzione dell’area pedonale che interessa l’asse comprensivo di via Pio VI, a partire dall’intersezione con via Carlo Cattaneo e via Eugenio di Savoia fino all’innesto su largo Caduti di Nassiriya; piazza del Popolo ad esclusione del raccordo C.soMatteotti – C.so della  Repubblica e del raccordo via Emanuele Filiberto - via Duca del Mare, l’asse di corso della Repubblica da piazza del Popolo all’intersezione con via Andrea Costa, via Armando Diaz da piazza del Popolo all’intersezione con via Giosuè Carducci, via Umberto I° a partire da via Eugenio di Savoia sino all’innesto su largo Gioacchino Rossini.

L’interdizione della circolazione e sosta è disposta per tutti i veicoli a motore all’interno dell’area pedonale, fatto salvo:
a) Forze dell’Ordine, ambulanze, vigili del fuoco e mezzi di pronto intervento delle aziende erogatrici dei servizi a rete;
b) i veicoli al servizio di persone con limitate o impedite capacità motorie esclusivamente per il raggiungimento della propria abitazione su percorso preventivamente prefissato ed autorizzato per i veicoli a servizio dei disabili che vi si rechino per visite mediche;
c) auto e motoveicoli dei residenti, autorizzati solo per accedere a cortili ed autorimesse su percorso preventivamente prefissato ed autorizzato;
d)veicoli in servizio per l'espletamento di trasporto di pubblica utilità (taxi), per i soli quali è consentita la sosta in piazza del Popolo lato ex Albergo Italia e uscita unicamente con itinerario stabilito su via Diaz;
e) biciclette e veicoli ad emissioni zero aventi ingombro e velocità tali da poter essere assimilati ai velocipedi;
f) per le esigenze legate al carico e scarico e approvvigionamento merci per le attività commerciali presenti nell’area in questi casi l’accesso è consentito unicamente in specifiche fasce orarie ai veicoli espressamente e preventivamente autorizzati, (fasce orarie 6,00 – 9,30 /14,00-15,30);
g) i veicoli autorizzati all’accesso temporaneo sono tenuti a prevedere specifico inderogabile itinerario da percorrere rigidamente a passo d’uomo (non superiore a 10km/h) e la fermata nel punto di destinazione va effettuata tassativamente a  motore spento per il tempo strettamente necessario all’operazione di che trattasi e comunque non superiore a 20 minuti; il conducente è tenuto alla esposizione di apposito disco orario comunicando preventivamente al Comando Polizia Locale l’itinerario in ingresso e uscita;
h) è altresì consentito l’accesso ai residenti in possesso del relativo contrassegno per il solo raggiungimento della residenza  per il  disbrigo delle necessità quotidiane con l’obbligo del disco orario per una durata massima di 20 minuti.

Sono poi stati predisposti, si legge nell'ordinanza, “in corrispondenza del perimetro dell’area pedonale appositi stalli opportunamente individuati con segnaletica verticale e orizzontale, da conferire in uso gratuito e temporaneo, per il solo veicolo principale e limitatamente al solo periodo della sperimentazione, ai residenti (abitanti) nell’area pedonale prive di proprio rimessaggio(garage/box/cortili) all’interno della succitata. Gli stalli sono così distribuiti:
    a)    Piazza Peppino Impastato: 6 stalli riservati residenti zona pedonale
    b)    Largo Caduti di Nassiriya: 3 stalli riservati residenti zona pedonale?
    c)    Piazzale dei Bonificatori: 9 stalli riservati residenti zona pedonale
    d)    Via Giosuè Carducci: 5 stalli riservati residenti zona pedonale
    e)    Via Umberto I: 3 stalli riservati residenti zona pedonale
    f)    Via Andrea Costa -  Largo Gioacchino Rossini: 4   + 4   stalli riservati per  residenti zona pedonale;
    g)    Piazza della Libertà: 5 stalli riservati residenti zona pedonale

E’ stato predisposto anche il riposizionamento degli stalli per la sosta disabili presenti nell’area come di seguito indicato:
    a)    cancellazione stallo  sito in  via Pio VI antistante il civico 3 all’interno dell’area pedonale  con ricollocamento in posizione immediatamente a monte del limite della suddetta area ex Ztl di via  PIO VI di 2 stalli;
    b)    cancellazione stallo sito in via  E di Savoia antistante civico 2  all’interno dell’area pedonale con ricollocamento in via Umberto I immediatamente a monte del limite della suddetta area ex  Ztl fronte delimitazione antistante il civico 10 ed istituzione nuovo stallo sempre in via Umberto I in posizione simmetrica del precedente stallo sul lato opposto della strada;
    c)    cancellazione dello stallo sito in via Armando Diaz fronte civico 12 e  istituzione di 2 stalli posti ortogonalmente all’asse di via Diaz immediatamente a valle della delimitazione dell’area ed antistanti il civico 16. 
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Area pedonale in centro a Latina al posto della Ztl: parte la sperimentazione. Cosa cambia

LatinaToday è in caricamento