rotate-mobile
Domenica, 14 Agosto 2022
Attualità

Prestigioso incarico per Bruno Frattasi, nominato direttore dell’Agenzia per i beni sequestrati

L’ex prefetto di Latina era stato protagonista della battaglia per lo scioglimento del Comune di Fondi per infiltrazioni mafiose

Nuovo prestigioso incarico per l’ex Prefetto di Latina Bruno Frattasi che nei giorni scorsi è stato nominato Direttore nazionale dell’Agenzia Nazionale per l’amministrazione e la destinazione dei beni sequestrati e confiscati.

Frattasi, 62 anni, lascia dunque il posto di Capo del dipartimento nazionale dei vigili del fuoco, del soccorso pubblico e della difesa civile dove era arrivato nell’agosto 2016. Prima di allora aveva ricoperto una serie di importanti incarichi presso gli Uffici centrali del ministero, compresi l’Ufficio legislativo e il Gabinetto, capo della segreteria del ministro dell’Interno e coordinatore del Comitato di coordinamento per l’alta sorveglianza delle Grandi Opere. È inoltre Presidente dell’Associazione Nazionale dei Funzionari dell’Amministrazione Civile dell’Interno.

Per quanto riguarda la sua presenza in provincia di Latina tra il 2006 e il 2007 ha ricoperto l’incarico di commissario straordinario del Comune di Gaeta poi, dal 6 agosto 2007 al 29 dicembre 2009 ha ricoperto l’incarico di Prefetto a Latina. Il suo mandato resta nelle cronache per la sua decisione di proporre nel 2008, lo scioglimento del Comune di Fondi per infiltrazioni mafiose, ma prima che il Governo decidesse – ad ottobre 2009 – l’intera Giunta del Comune del sud pontino si dimise evitando il commissariamento: il Governo decise infatti che il caso fosse così risolto e si aprì la strada della campagna elettorale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Prestigioso incarico per Bruno Frattasi, nominato direttore dell’Agenzia per i beni sequestrati

LatinaToday è in caricamento