rotate-mobile
Lunedì, 29 Novembre 2021
Attualità

Vaccinazione antinfluenzale: nel Lazio oltre 1,7 milioni di dosi. Presto anche in farmacia

La presentazione della campagna da parte del presidente della Regione Zingaretti e dell’assessore D’Amato che poi hanno ricevuto la somministrazione. Già inoculate 242mila dosi, il 74% delle quali ad over 65

Sono stati illustrati nel corso di una conferenza stampa questa mattina i numeri della campagna di vaccinazione antinfluenzale per l’anno 2021/2022 nel Lazio, campagna che è stata presentata dal presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti e dall’assessore alla Sanità, Alessio D’Amato, e dal vicesegretario Nazionale della Federazione Italiana Medici di Medicina Generale, Pier Luigi Bartoletti.

Innanzitutto ricordiamo che il vaccino antinfluenzale è gratuito per le categorie target ovvero over 60 anni e i bambin dai 6 mesi ai 6 anni di età, soggetti fragili, personale sanitario e delle Forze dell’ordine e donatori di sangue.

“Vista l’ampia adesione dell’ultima campagna, l’obiettivo è di incrementare il trend - spiegano dalla Regione -. Il Lazio è tra le prime regioni italiane ad avere iniziato la campagna antinfluenzale, in particolare, abbinata alla somministrazione della dose booster di vaccino anti-Covid19. Lo scorso anno infatti c’è stato un incremento significativo di somministrazioni che sono passate dalle circa 970 mila dell’anno 2019-20 a oltre 1,6 milioni dell’anno 2020-2021 con un incremento del 71,6% e con un aumento del 30% tra le persone anziane e del 152% per le altre categorie target”.

Con l’inizio della campagna antinfluenzale 2021 sono già state messe a disposizione dalla Regione oltre 816mila dosi vaccino, su 1 milione e 750mila dosi già acquistate. Sono già attivi nella campagna oltre 3.200 medici di medicina generale e 215 pediatri di libera scelta che effettuano le vaccinazioni presso studi medici, strutture apposite messe a disposizione nei luoghi di lavoro, Case della Salute, ambulatori di cure primarie e ambulatori pediatrici. A breve sarà possibile effettuare il vaccino antinfluenzale anche presso le farmacie del territorio.

Dal 1° ottobre, poi, sono state effettuate oltre 242mila vaccinazioni antinfluenzali e il 74% delle somministrazioni effettuate hanno riguardato persone over 65 anni. Dalla prossima settimana, annunciano dalla Regione, partirà anche la campagna regionale di informazione sulle vaccinazioni antinfluenzale, che prevede affissioni, stampa, digital e radio. Quest’anno, ricordiamo ancora, per la prima volta la campagna antinfluenzale avviene in contemporanea alla somministrazione della terza dose di richiamo o booster di vaccino anti-Covid19 per tutte le persone per le quali è attualmente prevista dalle circolari ministeriali.

Durante la conferenza stampa, l'assessore alla regione Alessio D'Amato, ha spiegato che "è stato isolato il primo caso di influenza A sul territorio regione. Siamo dunque davanti all'avvio dell'influenza stagionale che nel momento di massima espansione porta complicanze serie per chi ha già patologie e per le donne in gravidanza. Quest'anno abbiamo un obiettivo ambizioso, quello di superare la copertura dello scorso anno che è stata di 1,6 milioni di vaccini antinfluenzali. La novità sarà l'avvio in 120 scuole, per la fascia 6 mesi-6 anni nelle scuole primarie e materne, del vaccino antinfluenzale a spray nasale. La vaccinazione riguarderà anche tutti gli ospiti e il personale delle Rsa utilizzando le unità Uscar"

Alla fine dell’evento di oggi il presidente Zingaretti e l’assessore D’Amato si sono sottoposti alla somministrazione del vaccino antinfluenzale. "Visto che sono stato oggetto di fake news - ha detto il presidnete Zingaretti -, dico a tutti i delinquenti che questo non è il decimo vaccino anti-Covid che faccio ma il vaccino antinfluenzale 2021, al quale aggiungerò la terza dose anti-Covid quando sarà il mio turno. I trucchi e gli imbrogli li fanno coloro che non avendo fiducia nella scienza stanno danneggiando questo Paese impedendogli di ripartire”. "Anche stavolta vogliamo anticipare i problemi, e con il virus dell'influenza ci comportiamo così come nella campagna contro il Covid. Per questo dico grazie all'Assessorato che ha fatto l'ordine in tempo e ora nel Lazio i vaccini antinfluenzali ci sono, e grazie ai medici di medicina generale che hanno iniziato ormai da giorni a somministrare le dosi con 280mila persone già vaccinate. Quest'anno la campagna antinfluenzale ha come slogan 'dai una spallata all' influenza'. Bisogna che vadano in ospedale solo coloro che non hanno alternative. Da oggi lanciamo l'appello di vaccinarsi insieme a quello di fare la terza dose del vaccino contro il Covid. Nel Lazio abbiamo cominciato per primi perché dobbiamo mettere in sicurezza la vita e la fase di ripresa economica che stiamo vivendo".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vaccinazione antinfluenzale: nel Lazio oltre 1,7 milioni di dosi. Presto anche in farmacia

LatinaToday è in caricamento