rotate-mobile
Giovedì, 8 Dicembre 2022
La decisione / Formia

Capodanno a Formia, l’ordinanza del sindaco: niente eventi, feste e concerti. Tutti i divieti

Il provvedimento firmato dal primo cittadino Taddeo anche in considerazione dell’aumento dei contagi. Vietato il consumo in luogo pubblico o all'aperto di cibi e bevande come anche lo stazionamento tale da creare assembramento

In vista della notte di Capodanno arriva a Formia l’ordinanza del sindaco Gianluca Taddeo con tutta una serie di divieti. Un provvedimento firmato dal primo cittadino anche in considerazione dell’aumento contagi da coronavirus che in questi giorni sta interessando anche la stessa città di Formia: dell’ultimo bollettino della Asl di oggi, 31 dicembre, sono 60 i nuovi casi, uno in meno di ieri. La premessa che ha portato alle restrizioni è anche l’intenso afflusso di persone che continua a rilevarsi in occasione delle festività natalizie e che, si legge, “potrebbe risultare particolarmente massiccio in occasione della notte di Capodanno”.

Innanzitutto con l’ordinanza viene fatto divieto su tutto il territorio comunale di eventi, feste e concerti che implichino assembramenti in spazi all'aperto, i quali resteranno vietati fino al 31 gennaio, e viene disposta la chiusura di sale da ballo, discoteche e locali assimilati, i quali dovranno restare chiusi fino al 31 gennaio, così come anche previsto da uno degli ultimi decreti del Governo.

Altri divieti riguardano poi nello specifico questo fine settimana di Capodanno a Formia e sono in vigore dalle 15 del 31 dicembre alle 7 del 2 gennaio. Divieti che interessano anche i titolari e i gestori di attività di somministrazione e vendita di alimenti e bevande, le attività commerciali, le attività commerciali alimentari su aree pubbliche, compresi gli ambulanti itineranti, le attività artigianali con vendita di beni alimentari e bevande di produzione propria.

Sono infatti vietati: 
- la vendita e somministrazione per asporto di bevande alcoliche e superalcoliche; 
- la vendita e somministrazione per asporto di qualsiasi bevanda in contenitori di vetro e lattine;
- il consumo, in luogo pubblico, di bevande alcoliche e superalcoliche; 
- il consumo, in luogo pubblico, di qualsiasi bevanda in contenitori di vetro e lattine; 
- il consumo, in luogo pubblico o aperto al pubblico, di qualsiasi alimento o bevanda in maniera statica, tale da creare assembramento;
- lo stazionamento, in luogo pubblico o aperto al pubblico, tale da creare assembramento; 
comportamenti, in luogo pubblico o aperto al pubblico, contrari alla pubblica decenza; 
- la somministrazione e di consumo di alimenti e bevande nei locali e nelle immediate vicinanze di questi, fatta eccezione per il servizio a tavolo e/o banco all’interno dei locali e all’esterno delle aree in concessione autorizzate; 
- l’utilizzo di artifici pirotecnici e bombolette spray urticanti o, comunque, nocive. 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Capodanno a Formia, l’ordinanza del sindaco: niente eventi, feste e concerti. Tutti i divieti

LatinaToday è in caricamento