#chiguidanonbeve la manifestazione al Centro Commerciale Latinafiori

Oltre 500 ragazzi hanno invaso Latinafiori per partecipare a una giornata di sensibilizzazione circa la sicurezza stradale e contro la guida in stato di ebrezza

Si è tenuta venerdì 3 maggio la manifestazione #chiguidanonbeve organizzata dall’Associazione Familiari e Vittime della Strada basta sangue sulle strade Onlus per sensibilizzare l’opinione pubblica, in particolare i giovani delle scuole di Latina, circa la sicurezza stradale patrocinata dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri, Ministero dell’Interno, Ministero delle Infrastrutture e Trasporti, Ministero della Giustizia e della Polizia di Stato e per la tappa di Latina anche di IMPRESA, Associazione dell’Industria e delle Piccole e Medie Imprese.

Un interessante excursus non solo sulle percentuali di incidenti purtroppo in costante aumento nella provincia pontina, ma anche sulle conseguenze penali dell’omicidio stradale e degli effetti dell’alcol sulla guida.

Condizioni fisiche e risvolti penali per la guida in stato di ebrezza

Ad intervenire esperti come il Dott. Mario Mellacina, Primario del Pronto Soccorso di Latina accompagnato dalla Dott.ssa Rosella Carucci, Dirigente medico della Asl di Latina, che ogni giorno toccano con mano gli effetti della guida in stato di ebrezza e insieme all’Avv. Fabio Piccioni, Presidente della Commissione Legale dell’Associazione, esperto di diritto della circolazione stradale, hanno illustrato ai ragazzi come anche un solo drink per le donne e due per gli uomini possano causare alterazione delle capacità cognitive, dell’attenzione, dei tempi di reazione e come possa essere estremamente pericoloso per se stessi e gli altri mettersi alla guida dopo aver bevuto.
La Dott.ssa Nunzia Calascibetta, Direttore dell’Ufficio di Esecuzione Penale Esterna di Latina, ha ricordato ai ragazzi la rilevanza dell’aspetto penale di determinati comportamenti alla guida, e come l’omicidio stradale sia punibile dai 5 ai 18 anni di detenzione.

L’esposizione della Lamborghini Huracàn a Latinafiori

Hanno presenziato alla manifestazione anche il Generale Mario Nigro, Comandante del Compartimento della Polizia Stradale del Lazio, il Colonnello Gabriele Vitagliano alla guida del Comando dei Carabinieri di Latina e il Commissario Igino Pandolfi, in rappresentanza del Questore Dott.ssa Rosaria Trio e della Sezione della Polizia Stradale di Latina che hanno portato con loro la splendida Lamborghini Huracàn  che è rimasta in esposizione presso il Centro Commerciale Latinafiori per tutta la giornata. Un’auto dalle altissime prestazioni, che riesce a raggiungere i 350 km/h e viene utilizzata in missioni particolari come la consegna di organi per trapianti o altri casi in cui la velocità risulta fondamentale.

Il commosso ricordo di Alessandro Narducci e il record di Fabio Sakara

Due momenti particolarmente emozionanti sono stati il ricordo dello chef stellato Alessandro Narducci che è tragicamente scomparso alla giovane età di 29 in seguito a un incidente stradale. Il padre Maurizio Narducci ha raccontato le dinamiche dell’incidente pregando i giovani presenti di usare sempre prudenza e responsabilità quando sono alla guida. Ospite della manifestazione anche Fabio Sakara, che ha lo scorso 2 giugno ha battuto un record mondiale pedalando per 24 ore consecutive per sensibilizzare sulla ricerca per la fibrosi cistica e che si prepara per nuove avventure sempre a scopo benefico.

L’inaugurazione della SlotCar

Dopo il saluto del Sindaco Damiano Coletta, è giunto il momento più atteso dai ragazzi: l’inaugurazione della SlotCar, una pista elettrica professionale a quattro corsie, delle dimensioni di 7x3m, con auto telecomandate. Il sindaco stesso affiancato dall’avvocato Piccioni, Fabio Sakara e un ragazzo in rappresentanza delle scolaresche presenti hanno gareggiando con e senza occhiali alcolemici, che simulano la guida in stato di ebrezza. Un gioco divertente che riesce a far toccare con mano la difficoltà della guida quando i sensi sono alterati dall’alcol. La pista sarà a disposizione dei visitatori del Centro Commerciale Latinafiori fino al 9 giugno, acquistando il biglietto oltre a poter gareggiare con e senza occhiali alcolemici, si parteciperà a una raccolta fondi e allo stesso tempo a un concorso a premi, che vede in palio anche un iPad mini e un buono Amazon da 200 euro.“


Una manifestazione importante, che ha spiegato in maniera accurata i rischi e le tragiche conseguenze della guida in stato di ebrezza. Un modo per contrastare i comportamenti a rischio, prima che causino l’irreparabile.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Usura e spaccio, Antonio Di Silvio intercettato: "Io non sono uno zingaro come gli altri"

  • Usura, estorsione e spaccio: otto arresti. In carcere anche Antonio Di Silvio

  • Preso con due etti di cocaina dopo un inseguimento, in lacrime davanti al giudice

  • Cinque chili di droga nascosta nell’armadio, impossibile dimostrare che era sua: assolto

  • Furti di auto col trucco dello "spinotto": confessa uno dei ladri della banda

  • Dramma a Terracina: uomo si toglie la vita impiccandosi a un ponte

Torna su
LatinaToday è in caricamento