Coronavirus Aprilia: 961 casi a novembre, 11 i decessi. Più di 200 i guariti in città

Il quadro generale riportato dal Comune. La fascia d’età tra 41 e 60 anni quella più colpita, seguita da quella tra i 21 e i 40 anni. Il sindaco Terra: “Un mese impegnativo"

Si chiude un mese difficile per Aprilia che ha contato a novembre 961 casi di positività al coronavirus. Il quadro è stato tratteggiato dall’Amministrazione dopo il bollettino diffuso dalla Asl oggi, 30 novembre, che riporta altri 18 contagi in città.

I casi totali da inizio pandemia sono più di 1500, 397 i guariti mentre i decessi sono stati 24 (foto in basso). Gli attuali positivi sono 1108 e di questi 38 sono ricoverati presso strutture ospedaliere; 1070 persone sono in cura presso il proprio domicilio. Altre 384 sono invece in isolamento domiciliare preventivo perché non postivi ed entrati in contatto con cittadini contagiati.

“Novembre è stato un mese impegnativo, dal punto di vista epidemiologico – ha commenta il sindaco Antonio Terra – 961 sono i casi di positività registrati da inizio mese, con 228 persone guarite e 11 decessi. Si tratta dei numeri più alti da inizio pandemia. Alle famiglie delle persone che ci hanno lasciato, va l’abbraccio della Città di Aprilia e dell’Amministrazione comunale. Le persone che sono state contagiate da inizio anno sono il 2% della popolazione: un numero che assume una portata assai più rilevante se consideriamo anche tutte le persone che hanno dovuto trascorrere un periodo di isolamento, perché entrati in contatto con casi di positività.

È chiaro che il Covid19 ha condizionato e condiziona tutt’ora tanti aspetti della vita della Città. Aprilia ha però dimostrato di saper affrontare il virus con grande senso di responsabilità e prudenza. Gli episodi – che pure ci sono – di comportamenti irresponsabili o di minimizzazione rimangono limitati a pochi casi. Le prossime settimane saranno sicuramente impegnative, ma io ho grande fiducia nella tenuta degli apriliani”.

Da un esame dei casi di contagio rilevati nel mese di novembre, la fascia d’età tra 41 e 60 anni appare quella più colpita ad Aprilia (385 casi) subito seguita da quella tra i 21 e i 40 anni (320) (foto in basso). Per quanto riguarda invece i decessi da inizio pandemia 14 hanno interessato pazienti di età compresa tra gli 81 e i 100 anni, 9 tra i 61 e gli 80 anni e uno tra i 41 e i 60 anni (foto in basso). 

Coronavirus a Latina e nel Lazio: le notizie di oggi

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il paziente piange, l'infermiera del reparto covid si ferma e lo rassicura. Lo scatto diventa virale

  • Coronavirus Latina: lutto nell’Arma dei Carabinieri, muore l’appuntato Alessandro Cosmo

  • Coronavirus: Lazio in zona arancione. Nuove restrizioni anche per la provincia di Latina

  • Vaccini agli over 80: avviso ai medici di medicina generale. Si parte il primo febbraio

  • Coronavirus Latina, cresciuti i casi di tipo familiare. Al Goretti situazione di “continuativa emergenza”

  • Coronavirus, Latina e il Lazio in zona arancione: quali i divieti e cosa si può fare

Torna su
LatinaToday è in caricamento