menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Aprilia: 2.200 buoni spesa erogati, 1.260 domande per gli affitti

Da lunedì 18 cambiano le regole per accedere al cimitero: non sarà più necessario richiedere un appuntamento

Un aggiornamento da parte del Comune di Aprilia, che dopo i sette casi registrati all'inizio del mese da diversi giorni non registra più contagi. Resta stabile quindi al momento la situazione in città, con un totale, come conferma il sindaco, di 26 pazienti ancora positivi. 

Prosegue invece il lavoro degli uffici sul fronte contributi per le famiglie in difficoltà. Sono oltre 2.900 le domande lavorate e circa 2.200 i buoni spesa già consegnati ad altrettante famiglie apriliane. In questi ultimi giorni, il personale dei Servizi Sociali sta ricontattando richiedenti che fino ad oggi non hanno ancora risposto alle chiamate dell'ufficio. Sono invece 1.260 le domande di contributo per gli affitti prese in carico dal Comune, che conta di inviare tutta la documentazione in Regione entro la fine della prossima settimana. Per i contributi ai canoni di affitto 2019, la Regione dovrebbe erogare nei prossimi giorni i fondi che permetteranno al Comune di procedere con i pagamenti. 

Con l'ulteriore allentamento delle misure restrittive, a partire dal 18 maggio, cambiano in città anche le regoile per accedere al cimitero comunale. Non sarà più necessario richiedere appuntamento, ma in caso di assembramenti e affollamenti il Comune si riserva la possibilità di adottare misure di regolazione degli ingressi o di chiudere del tutto l’accesso. Continueranno invece ad essere preclusi al pubblico sia l’uso dei servizi igienici che l’accesso alla cappella, all’ufficio del custode e ai locali di deposito. L’apertura al pubblico sarà consentita dal lunedì al sabato, dalle  7:30 alle 13 mentre la domenica il cimitero sarà aperto dalle 7:30 alle 13:30 e dalle 15:30 alle 18:30. Nel pomeriggio, dal lunedì al venerdì, il cimitero sarà aperto esclusivamente per le inumazioni e le tumulazioni.

Sarà comunque obbligatorio indossare guanti e mascherina e osservare la distanza minima di un metro. Ai visitatori è richiesto di evitare i contatti personali. Restano vietate le cerimonie e l’ingresso di autoveicoli.

“L’ordinanza firmata oggi – commenta il sindaco Antonio Terra – consentirà un accesso sicuramente meno restrittivo per tutti coloro che vorranno far visita ai propri defunti. È importante, comunque, continuare a rispettare le distanze fisiche necessarie ad evitare un aumento dei contagi: l’epidemia non è purtroppo debellata e occorre ancora mostrate attenzione e senso di responsabilità”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cucina

    La tradizione in tavola: la Carbonara

  • Cucina

    La tradizione in tavola: la pastiera napoletana

Torna su

Canali

LatinaToday è in caricamento