Coronavirus Aprilia: arrivano i buoni spesa. Richieste online, come fare

E’ possibile fare richiesta dei contributi economici per l’acquisto di generi alimentari e beni di prima necessità. Quali sono i requisiti e come si presentano le domande

Anche Aprilia è operativa per concedere i cosiddetti “buoni spesa”, vale a dire i contributi economici erogati alle persone in difficoltà a causa dell'emergenza coronavirus per l’acquisto di generi alimentari e beni di prima necessità. Da ieri, venerdì 3 aprile, sul sito del Comune si può trovare il form online per le richieste. Il “sistema è semplice, veloce, non richiede nessuna stampa e perciò può essere compilato presso il proprio domicilio” spiegano dall’Amministrazione.

Buoni spesa ad Aprilia: chi può averli

Possono presentare domanda tutti i cittadini residenti ad Aprilia che non siano beneficiari di altre forme di sostegno al reddito e alla povertà erogati da Enti pubblici (come Reddito di Cittadinanza, Naspi, Reddito di Inclusione, Cassa Integrazione). L’importo del contributo, definito sulla base delle linee guida elaborate dal comitato dei Sindaci del Distretto Socio-Sanitario LT1, varia in base alla composizione del nucleo familiare. In particolare:
- per nuclei composti da 1 o 2 persone, è previsto un contributo fino a 200 euro
- per nuclei composti da 3 o 4 persone, il contributo potrà arrivare fino a 400 euro
- per nuclei familiari di 5 o più persone, la somma erogata potrà arrivare a 500 euro

È prevista la possibilità di maggiorare l’importo di ulteriori 50 euro nel caso in cui, all’interno del nucleo familiare, siano presenti minori dai 0 ai 36 mesi di età.

Nell’erogazione del contributo, verrà data priorità a:
- nuclei familiari in condizioni socioeconomiche gravemente disagiate a seguito di un mutamento repentino del proprio stato reddituale a causa dell’emergenza epidemiologica da Covid-19;
- famiglie monopersonali o nuclei familiari già presi in carico dai Servizi Sociali;
- nuclei familiari numerosi con minori;
- nuclei familiari monogenitoriali, privi di reddito o in situazione economica tale da non soddisfare i bisogni primari dei minori;
- nuclei in cui siano presenti disabili gravi permanenti;
- famiglie di detenuti agli arresti domiciliari o di o ex detenuti;
- persone sole ultrasessantacinquenni in condizioni di disagio socioeconomico.

“L’erogazione del contributo - spiega il Comune - avverrà attraverso una card prepagata, da spendere per l’acquisto di generi alimentari e beni di prima necessità, presso uno degli esercizi commerciali aderenti. La card consentirà l’acquisto solo di prodotti alimentari e beni di prima necessità e potrà essere utilizzata solo presso operatori convenzionati. Non sarà possibile cederla, né darà diritto a resto in contanti.

Come presentare la richiesta

Come detto si può trovare sul sito del Comune di Aprilia il form online per richiedere contributi economici. Per tutti i cittadini impossibilitati a provvedere autonomamente alla compilazione del form (in quanto non in possesso di pc o smartphone) è prevista la possibilità di esser supportati telefonicamente dai CAF o da organizzazioni cittadine del Terzo Settore. “Successivamente alla compilazione del form, i cittadini che hanno presentato richiesta saranno contattati dai Servizi Sociali per una breve intervista volta a verificare il reale fabbisogno di ogni nucleo familiare e a stabilire l’entità del buono spesa. Al termine dell’istruttoria, il contributo attribuito sarà comunicato agli esercizi commerciali convenzionati con il Comune di Aprilia per esser riconvertito in card prepagata. Il cittadino potrà quindi recarsi presso il supermercato scelto tra quelli convenzionati per il ritiro della card, secondo le tempistiche comunicate dai Servizi Sociali nel corso della telefonata”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Al fine della verifica della correttezza delle dichiarazioni rese dai richiedenti, l’Amministrazione si avverrà di tutti gli uffici comunali competenti, compresi la Polizia Municipale e l’Ufficio Tributi, nonché della Guardia di Finanza, a cui procederà ad inviare l’elenco dei beneficiari per il controllo dei redditi e di tutto quanto dichiarato nelle autocertificazioni di competenza.

Coronavirus Latina e provincia: le notizie di oggi
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: nel Lazio 1219 nuovi casi, numeri record in provincia. D’Amato: “Questi i giorni più difficili”

  • Incidente a Sabaudia sulla Migliara 53, scontro tra auto e furgone: muore un ragazzo, due feriti

  • Coronavirus Latina, 126 nuovi casi. Sotto osservazione zone della movida e coprifuoco

  • Coronavirus: nel Lazio 1541 nuovi casi e 10 decessi. In provincia il secondo dato più alto di sempre

  • Coronavirus, 1687 nuovi casi nel Lazio e 9 morti. E' massima allerta

  • Coronavirus, ancora 124 contagi in provincia e un altro morto. Ottavo decesso in otto giorni

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LatinaToday è in caricamento