Coronavirus, aggiornamenti nel sud pontino: due casi confermati a Castelforte, uno a Santi Cosma

Il sindaco Cardillo: "E' il momento di essere comunità, la situazione è monitorata e sotto controllo"

Il comune di Santi Cosma e Damiano

Due contagi confermati nel comune di Castelforte, anticipati ieri dal sindaco Giancarlo Cardillo che ha anche disposto la chiusura di un supermercato Conad e di una piscina in via delle Terme. "È il momento di essere comunità come non mai  - commenta il primo cittadino del comune del sud pontino - Sono costantemente in contatto con i titolari delle attività interessate e, in collaborazione con gli operatori Asl, ai quali va il mio sincero ringraziamento per il lavoro che giornalmente svolgono. Ho chiesto e ottenuto che i tamponi alle persone coinvolte venissero praticati immediatamente cercando così di offrire un buon servizio. Sono sicuro che, tutti insieme, ne usciremo. Nel frattempo impegniamoci a rispettare le regole basilari. Il mio - ha aggiunto - è un lavoro faticoso, ma lo sto affrontando h24 con senso di responsabilità, con dedizione, conscio delle difficoltà che abbiamo anche come struttura comunale. Pertanto, ringrazio tutti i miei collaboratori, la Protezione Civile e le forze dell'ordine con le quali sono in continuo contatto"

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Un nuovo caso, riportato oggi nel bollettino della Asl del 29 agosto,anche a Santi Cosma e Damiano, dove nei giorni scorsi si era registrato un improvviso boom di contagi. Il sindaco aveva anticipato questa possibilità riferendosi al caso sospetto di una persona anziana appartenente al primo link di contagio, già sotto controllo, del centro storico del paese e dal quale da qualche giorno non emergevano nuovi contagi. "L’interessato è, da diversi giorni, in isolamento dai propri famigliari contagiati. Ad un primo tampone è risultato negativo, adesso, dopo qualche giorno, bensì in isolamento - ha spiegato il primo cittadino Franco Taddeo - è risultato positivo. Questo dimostra che le persone con tampone negativo debbono, comunque, effettuare la quarantena di 14 giorni, con inizio e fine stabiliti dal Servizio Sanitario. A questo link appartengono, compreso l’ultimo, i contagiati durante un pranzo tra parenti stretti, subito isolati. Tutti gli sviluppi sono sotto controllo, sono prevedibili e si stanno attenuando. Se può essere di aiuto e ad evitare panico mediatico e strumentalizzazioni, possiamo dire che nella parte bassa del paese non ci sono, per ora, contagiati di sesso femminile, anche se molte donne sono, ultimamente, in accertamento con tampone". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Festa di nozze con 80 invitati, arrivano i carabinieri: tutti multati

  • Tragedia a Latina, precipita dal 14esimo piano del grattacielo Pennacchi: muore un ragazza

  • Coronavirus, allerta arancione nel Lazio: 795 casi. D'Amato: "Si teme un peggioramento"

  • Coronavirus, nuovo record in provincia: 78 casi in un giorno. Solo a Latina 35 contagi

  • Coronavirus, contagi inarrestabili. Nel Lazio quasi 600 nuovi casi, in provincia 47 in più

  • Coronavirus, l'ondata non si ferma: 64 nuovi contagi, 21 sono a Latina

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LatinaToday è in caricamento