Coronavirus, a Cisterna ripartono due mercati settimanali all'aperto

Via libera agli appuntamenti di via delle Province e via La Malfa, slitta invece quello del sabato nel centro cittadino

Da mercoledì 6 maggio tornano a Cisterna i mercati settimanali ad eccezione di quello ortofrutticolo-alimentare del sabato nel centro storico.

Lo ha deciso l’amministrazione comunale con una ordinanza che fissa comunque gli accorgimenti necessari per lo svolgimento delle attività in questione in tutta sicurezza. Via libera dunque ai due mercati ortofrutticoli alimentari cittadini, quello del mercoledì in via delle Province e quello del venerdì in piazza Ugo La Malfa mentre a causa della oggettiva impossibilità di garantire le dovute distanze interpersonali e altre forme di tutela della salute pubblica, non è stata autorizzata, almeno fino al prossimo 17 maggio, la ripresa del mercato settimanale ortofrutticolo alimentare del sabato presso piazza SS Pietro e Paolo e via Giordano Bruno.

Gli operatori commerciali dovranno attenersi ad una serie di disposizioni tra cui il mantenimento del distanziamento interpersonale in tutte le attività e le loro fasi, garantire pulizia e igiene ambientale del posteggio assegnato, utilizzare mascherine e guanti; inoltre gli alimenti posti in vendita dovranno essere somministrati alla clientela esclusivamente dagli operatori stessi. Per accedere ai mercati settimanali i cittadini sono tenuti all'impiego di mascherine e dovranno sottoporsi alla misurazione, da parte del personale addetto alla vigilanza, della temperatura corporea mediante l'utilizzo di termometro ad infrarossi.

Nel caso in cui per l'elevato afflusso di persone venisse meno il distanziamento interpersonale, gli addetti alla vigilanza procederanno con l'entrata contingentata all'interno dell'area mercato.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia al lido di Latina: carabiniere si toglie la vita con un colpo di pistola

  • Il paziente piange, l'infermiera del reparto covid si ferma e lo rassicura. Lo scatto diventa virale

  • Coronavirus Latina: lutto nell’Arma dei Carabinieri, muore l’appuntato Alessandro Cosmo

  • Coronavirus: Lazio in zona arancione. Nuove restrizioni anche per la provincia di Latina

  • Coronavirus Latina, altra impennata: 382 nuovi casi in provincia. Un decesso

  • Coronavirus Latina: in provincia sono 147 i nuovi casi. Altri tre decessi

Torna su
LatinaToday è in caricamento