Sabato, 18 Settembre 2021
Attualità Cisterna di Latina

Coronavirus Cisterna, aumentano i casi. Il sindaco: “Situazione difficile ma sotto controllo"

“Una situazione che desta preoccupazione ma non deve sfociare in allarmismo semmai in un ligio rispetto delle norme” ha detto Carturan che fa un appello soprattutto ai giovani e chiede la collaborazione anche dei cittadini

Il sindaco di Cisterna Carturan

Situazione difficile ma sotto controllo”: queste le parole del sindaco di Cisterna Mauro Carturan che analizza la situazione in città dopo l’aumento dei contagi da coronavirus registrati negli ultimi giorni. Cinque i nuovi casi comunicati ieri, lunedì 19 ottobre, dalla Asl con il consueto bollettino che hanno fatto seguito al picco dei 21 registrato domenica. Ad oggi, in totale da inizio pandemia, sono 172 i contagi riscontrati tra i cittadini residenti a Cisterna.

“Seppure altalenante, il numero di nuovi casi positivi a Cisterna tendenzialmente registra una crescita fino al picco di 21 casi”. “Una situazione che desta certamente preoccupazione ma non deve sfociare in allarmismo quanto, semmai, in un ligio rispetto delle norme al fine di evitare il contagio e contenere la diffusione del virus”.

Questo il pensiero del sindaco Mauro Carturan che oltre ad aver assicurato una serie di iniziative di supporto alle persone poste in quarantena e bisognose di assistenza, ha voluto rivolgere un appello ai cittadini. “Ci troviamo ad affrontare una situazione - ha detto Carturan - dove occorre grande senso di responsabilità per se stessi e per gli altri. Rinnovo l’invito a seguire scrupolosamente le prescrizioni stabilite dal Governo e dalla Regione, l’osservanza e adozione delle norme di distanziamento sociale e di protezione individuale ormai note a tutti. Faccio un appello ai giovani ad evitare assembramenti negli spazi adiacenti agli istituti scolastici, nei luoghi di ritrovo abituali. Certamente una privazione alla voglia di socializzare che tuttavia, se attuata, potrà durare il meno possibile e soprattutto tutelerà la propria salute e quella dei propri familiari e persone care come i nonni”.

“L’Amministrazione - ha poi aggiunto il primo cittadino - è sempre stata attiva sul fronte del supporto e assistenza alle fasce deboli colpite dal virus. In particolare i Servizi sociali, nell’ambito del Coc attraverso la collaborazione con la Protezione civile e la Croce Rossa, garantiscono assistenza a domicilio, come la consegna della spesa, a chi è privo di una rete familiare. Come pure la Cisterna Ambiente, per chi è posto in quarantena e quindi impossibilitato a conferire nei cassonetti perché non serviti dal servizio ‘porta a porta’, il giovedì si reca nelle loro abitazioni per ritirare i rifiuti. Va ricordato che i positivi al contagio debbono conferire tutti i rifiuti unicamente nell’indifferenziato, anche nei casi in cui risieda in una delle zone servite dalla raccolta differenziata”.

Il sindaco Carturan ha dato anche conferma dei contatti che sono in corso con la Asl “per mettere a disposizione locali e strutture dove poter sperimentare forme di monitoraggio, anche con l’effettuazione di tamponi compiuti direttamente dai medici di base”. In chiusura poi, l’appello “al senso civico di tutti collaborando con le forze dell’ordine nel segnalare casi di mancato rispetto dell’obbligo di isolamento sociale e più genericamente della mancata adozione delle norme anti-Covid”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus Cisterna, aumentano i casi. Il sindaco: “Situazione difficile ma sotto controllo"

LatinaToday è in caricamento