menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Coronavirus, variante inglese a Cisterna: focolaio all'interno di un'azienda

Ieri, 9 marzo, il referto arrivato dall'istituto Spallanzani che accerta la mutazione del virus nei casi di positività riscontrati in azienda

Fa paura la variante inglese in provincia di Latina, ora arrivata anche nella città di Cisterna, dove è stato scoperto un focolaio all'interno di un'azienda metalmeccanica della città. Tredici dipendenti sono infatti risultati positivi nei giorni scorsi e ieri, 9 marzo, è arrivata dall'istituto Spallanzani la conferma che si tratta proprio della mutazione del virus.

Come da prassi, sono dunque scattati i protocolli disposti dalla Asl e necessari a contenere la diffusione del contagio, con screening e quarantene per i dipendenti e i loro familiari. I nuovi casi si aggiungono a quelli già confermati nei giorni scorsi all'interno di un'azienda di Latina Scalo, con 13 contagiati tra gli impiegati a cui si sono aggiunti altri 19 familiari. Il sospetto del resto è che la variante circoli molto di più dei casi che si riesce effettivamente ad accertare.

L'elevato numero di contagi nella città di Cisterna ha spinto proprio ieri il commissario straordinario del Comune Enza Caporale a riunire i rappresentanti della Asl e delle forze dell'ordine per esaminare la situazione e predisporre nuove misure di controllo per scongiurare il rischio di assembramenti soprattutto nel fine settimana.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cucina

    La tradizione in tavola: la Carbonara

  • Cucina

    La tradizione in tavola: la pastiera napoletana

Torna su

Canali

LatinaToday è in caricamento