Attualità

Coronavirus Cori, al via le vaccinazioni con i medici di base. Il sindaco: “Una buona notizia”

All’Ospedale di Comunità prime somministrazioni da parte dei medici di medicina generale del vaccino Astrazeneca ai cittadini nati nel 1956

Sono iniziate a Cori le vaccinazioni da parte dei medici di base ai cittadini. Nella giornata di martedì 9 marzo, infatti, presso l’Ospedale di Comunità i medici di medicina generale hanno somministrato ai nati nel 1956, vale a dire ai cittadini di 65 anni, i primi 23 vaccini Astrazeneca contro il coronavirus.

“Man mano che arriveranno le dosi si procederà con le persone nate negli anni successivi. Una buona notizia” ha commentato il sindaco di Cori Mauro De Lillis. “Tutti i medici di medicina generale hanno aderito al progetto regionale di vaccinazione della popolazione nata nel periodo 1956-2003 ora bisogna seguire le loro indicazioni e auspicare che la fornitura dei vaccini non subisca  rallentamenti”.

Intanto, però sul fronte contagi, non si ferma la diffusione del Covid-19 neanche nel territorio di Cori. Secondo l’ultimo bollettino della Asl di ieri, mercoledì 10 marzo, i nuovi casi sono stati 8 in paese. “Nel frattempo - ha aggiunto il sindaco De Lillis -, visto anche l’incremento dei casi di positività di questi ultimi giorni, non abbassiamo la guardia e poniamo sempre la massima attenzione. Sono parole che abbiamo detto molte volte , è bene ricordarle, l’emergenza covid -19 e’ sempre ancora alta”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus Cori, al via le vaccinazioni con i medici di base. Il sindaco: “Una buona notizia”

LatinaToday è in caricamento