Attualità

Il Parco degli Ausoni avvia un programma di educazione ambientale on line

Il progetto di didattica a distanza è indirizzato soprattutto ai ragazzi. Il materiale disponibili sul sito web dell'ente

L’Ente Parco degli Ausoni e Lago di Fondi ha deciso di avviare un programma di educazione ambientale on-line nell’ottica del programma #iParchiaCasaTua della Regione Lazio  per “portare la natura a casa tua.

Si parte con una iniziativa dedicata ai più piccoli, ragazze e ragazzi, con un progetto di attività a distanza, on-line, di educazione ambientale, alla sostenibilità e biodiversità in questo periodo nel quale si è costretti a rimanere a casa a cuasa del Coronavirus.

Per promuovere questo progetto come prima cosa l’Ente Parco, con una lettera si è rivolto ai Dirigenti scolastici e agli insegnanti referenti per i progetti di educazione ambientale dell’Ente stesso, quanto, più in generale, alle famiglie e agli studenti delle scuole presenti nei Comuni che fanno parte delle tre aree protette che esso gestisce: il Parco Naturale Regionale Monti Ausoni e Lago di Fondi, la Riserva Naturale Regionale Lago di Canterno e la Riserva Naturale Regionale Antiche città di Fregellae e Fabrateria Nova e Lago di San Giovanni Incarico. Nella lettera si evidenzia che l’intento di queste attività on-line rivolte a ragazze e ragazzi è quello di permettere loro, anche in questo periodo complesso e delicato, di mantenere vivo il rapporto con la natura e le tematiche ambientali anche se solo in modalità a distanza quindi restando a casa.

Sono già stati pubblicati i primi materiali nella sezione “Pubblicazioni” del sito web del Parco (www.parchilazio.it/montiausoni) ai quali, a mano a mano nei prossimi giorni, seguiranno altri materiali tanto sul sito web quanto sulla pagina Facebook (www.facebook.com/parcoausoni) e sul canale YouTube dell’Ente Regionale Parco Naturale Regionale Monti Ausoni e Lago di Fondi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Parco degli Ausoni avvia un programma di educazione ambientale on line

LatinaToday è in caricamento