menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
(foto d'archivio)

(foto d'archivio)

Decesso ad Itri, il sindaco: “La persona era positiva al coronavirus”

La Asl sta ora ricostruendo la catena epidemiologica. Altri due casi annunciati dal primo cittadino: per loro confermato il collegamento al link epidemiologico di Formia

Una persona di Itri deceduta nelle scorse ore è risultata positiva al coronavirus. A dare la notizia il sindaco Antonio Fargiorgio attraverso un post sulla pagina Facebook del Comune con cui fornisce aggiornamenti sulla situazione in città.

Tre sono i nuovi casi di positività al Covid-19 relativi ad altrettante persone residenti ad Itri. “Per due di esse, che sono in isolamento domiciliare, si conferma il collegamento al link epidemiologico di Formia. La terza persona, affetta da pregressa e grave malattia, è deceduta e nei controlli di routine in ospedale è state accertata la positività” ha detto il primo cittadino. La Asl sta ora ricostruendo la catena epidemiologica.

Il sindaco poi ricordato che solo chi ha avuto “contatti con persone positive, viene contattato a sua volta dall’Asl per eseguire il tampone. Un motivo di più, per chi sa di non aver avuto un tale tipo di rapporti, ad astenersi dall’andare al drive-in allestito dall’asp a Formia, sottraendo tempo, risorse ed energie che, viceversa, devono essere responsabilmente destinate ed utilizzate verso casi più fondati”.

A fronte anche dell’aumento dei casi in città, il sindaco Fargiorgio rinnova l’appello ai cittadini a rispettare le disposizioni anti-covid e annuncia che saranno intensificati i controlli. “A seguito di un colloquio con il comandante della Polizia Locale, è stato deciso che a partire da domani saranno effettuati più stringenti controlli affinché le norme siano rispettate. La loro inosservanza comporterà l’applicazione delle sanzioni come previste per legge. Da ultimo, mi segnalano che, su alcuni gruppi social, sarebbero circolati i nominativi di persone ritenute positive al Covid 19. Invito a non dare seguito a notizie che, in quanto non provenienti da fonti certe ed oggettivamente attendibili, contribuiscono semplicemente a creare un allarmismo di cui non abbiamo bisogno, oltre ad essere lesive della dignità delle persone coinvolte".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LatinaToday è in caricamento