Attualità

Coronavirus Itri: 58 persone ancora positive, 12 tra gli ospiti della casa di riposo

Cordoglio del Comune per il decesso di due cittadini nelle scorse 24 ore. L’appello del sindaco Fargiorgio: “Rispettiamo le regole, devono impegnarci sotto il profilo etico ancor prima che giuridico”

E’ il sindaco Antonio Fargiorgio a fare il punto della situazione sull’emergenza coronavirus nel territorio di Itri che piange in queste ore anche la morte di due concittadini. “La prima è la stessa persona di cui ieri era stata accertata e dichiarata la positività; la seconda è una persona domiciliata ad Itri, con residenza anagrafica a Gaeta" spiega il primo cittadino facendo riferimento ai due decessi comunicati ieri, giovedì 10 dicembre, dalla Asl con il consueto bollettino. “Alle famiglie di entrambi i deceduti, vanno le mie personali condoglianze e quelle di tutta la nostra comunità”.

Al momento, illustra ancora il sindaco, sono 58 i casi di positività presenti ad Itri, cui se ne aggiungono altri 2 riferiti a persone che, sebbene anagraficamente residenti nella cittadina pontina, in realtà vivono altrove per ragioni di lavoro. “Otto di queste persone sono ricoverate in ospedale, ma pare soltanto in due di questi casi si registrino condizioni di salute di una certa severità. Nella casa di riposo di via San Martino, stando ai dati Asl, risultano ancora tra gli ospiti 12 persone positive. A tutti quanti vanno gli auguri di una pronta ripresa e guarigione”.

Partendo dai numeri attuali, quindi, il sindaco ha colto l’occasione per rinnovare l’invito ai cittadini a “rispettare le regole e sottolineo, per l’ennesima volta, che sono regole che ci impegnano, e devono impegnarci, sotto il profilo etico ancor prima che giuridico. Esse vanno rispettate a tutela della nostra salute e di quella degli altri, senza che ci sia bisogno di agitare lo spettro di possibili sanzioni pecuniarie per farle osservare. Ad ognuno è richiesto in questo momento un senso ancor più accentuato di responsabilità, per cui, senza indugio e senza cedere a negazionistiche quanto inutili condotte, indossiamo le mascherine, osserviamo il distanziamento interpersonale evitando gli assembramenti e laviamo frequentemente le mani”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus Itri: 58 persone ancora positive, 12 tra gli ospiti della casa di riposo

LatinaToday è in caricamento