menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Coronavirus, l'allarme dei sindacati: "Rsa non diventino lazzaretti"

L'intervento di Spi Cgil, Fnp Cisl e Uilp Uil sui contagi che si diffondono nelle Rsa e nelle case di riposo: "Servono screening e farmaci ma vanno ripristinate le visite dei familiari in sicurezza"

Il covid torna a fare paura nelle Rsa della provincia e i sindacati Spi Cgil, Fnp Cisl e Uilp Uil lanciano l'allarme per scongiurare il rischio che le strutture di lungodegenza diventino dei "lazzaretti". "Le settimane drammatiche che abbiamo passato tutti non le abbiamo dimenticate - scrivono in una nota i sindacati - Siamo molto preoccupati perché i contagi continuano a salire in tutta la provincia e nelle strutture di lungodegenza per anziani la situazione sta tornando ad essere molto delicata".

Nella Rsa di Cori 16 ospiti sono stati trovati positivi e i sindacati chiedono un incontro al sindaco e all'assessore alle Politiche sociali: "Nelle suddette strutture - continuano - vanno effettuati tamponi a tappeto sia agli ospiti che al personale dando risposte rapide ai test. E' necessario poi dare risposte immediate alla cronica carenza di personale adeguatamente formato e occorrono dei piani degli ospiti positivi in strutture idonee per non trasformare le case di riposo in ospedali o peggio in lazzaretti. Ed è poi necessario le strutture di lungodegenza di farmaci che attualmente sono disponibili solo in ospedale".

I sindacati chiedono però anche il ripristino delle visite dei familiari nel rispetto di tutte le misure di sicurezza. "L'isolamento totale non serve ad evitare i contagi - spiegano nella nota - perché il virus entra per altre vie e li danni provocati dall'isolamento e dalla solitudine sono enormi. Occorre inoltre potenziare la medicina del territorio e i servizi socio sanitari territoriali, oltre ad eseguire screening e messa in sicurezza di tutte le strutture di lungodegenza",

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LatinaToday è in caricamento