menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Anticorpi monoclonali, Bsp di Latina: "Orgogliosi di aiutare nella lotta al covid"

Il fondatore e presidente dell'azienda, Aldo Braca dopo l'approvazione dell'Aifa: "Si tratta di una decisione, che avevo auspicato, per poter supportare il piano pandemico verso l'uscita dal periodo che stiamo vivendo"

"Voglio manifestare la mia grande soddisfazione per il lavoro e gli sforzi che Aifa, ministero della Salute e Lilly stanno impiegando per autorizzare l'uso dell'anticorpo monoclonale Bamlanivimab in Italia. Si tratta di una decisione, che avevo auspicato, per poter supportare il piano pandemico verso l'uscita dal periodo che stiamo vivendo". Sono le parole dell'imprenditore Aldo Braca, fondatore e presidente della Bsp Pharmaceuticals, l'azienda con sede a Latina che produce l'anticorpo monoclonale di Ely Lilly di recente autorizzato dall'Aifa anche per l'Italia. L'aizenda ora potrà dunque produrre il farmaco anche per nostro Paese.

"Conosciamo la competenza e la serietà dell'Agenzia dalle nostre esperienze ispettive e di supporto tecnico rivolto a garantire l'osservanza delle norme di buona fabbricazione per i farmaci prodotti da questa azienda - continua Braca - È molto doloroso apprendere che ogni giorno, in Italia, vi siano ancora centinaia di morti al giorno a causa del Covid-19. Credo che alla base dell'esasperazione, amplificata dalla stampa in questi giorni, ci sia la profonda amarezza per questa situazione di eccezionale drammaticità che ha bisogno ora solo di tanta responsabilità da parte di tutti, etica e forza di volontà. Il nostro è un Paese di grandi lavoratori, come non ce ne sono nel mondo. Bsp certamente contribuirà senza riserve per servire questa causa".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus, nuovi casi di variante inglese: focolaio a Latina

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LatinaToday è in caricamento