Attualità

Coronavirus Latina, tornano a crescere i casi: 42 in provincia. Sono 110 i ricoverati

Il bollettino della Asl: 13 i nuovi contagi ad Aprilia, 8 a Cori, 7 a Latina, 5 a Cisterna e 3 a Sonnino, poi 2 a Formia e uno rispettivamente a Pontinia, Sermoneta, Sezze e Terracina. Salgono a 921 gli attuali positivi

Sono tornati a crescere i casi di coronavirus nella provincia di Latina: 42 i nuovi contagi che sono stati comunicati dalla Asl con il bollettino diffuso nel primo pomeriggio di oggi, lunedì 12 ottobre. Una seppur lieve flessione era stata registrati negli ultimi giorni della settimana scorsa che si era conclusa comunque con oltre 230 casi.

Picco ancora una volta ad Aprilia, dove sono 13 i nuovi positivi di oggi; impennata anche a Cori che conta 8 nuovi casi. Altri 7 sono poi stati registrati a Latina, 5 a Cisterna, 3 a Sonnino, 2 a Formia e uno rispettivamente a Pontinia, Sermoneta, Sezze e Terracina.

Dando uno sguardo al quadro generale della provincia arrivano a 921 gli attuali positivi: sono 811 le persone al momento in cura presso il proprio domicilio, mentre sono 110 i ricoverati presso strutture ospedaliere. I contagi riscontrati tra i residenti della provincia da inizio pandemia sono 1644; 682 i guariti e 41 i deceduti. Nel bollettino è riportato anche il decesso del paziente di Norma di cui è stata data notizia sabato. 

I drive in

Si ricorda che da oggi è operativo anche il drive in fisso per i tamponi a Gaeta, che si aggiunge oltre che a quello allestito presso l’ex istituto Sani-Salvemini di viale Le Corbusier a Latina, alle due postazioni di Aprilia e Priverno. Qui tutte le informazioni: 
- Gaeta: attivo dalle 9 alle 15 dal lunedì al sabato all’ex ospedale Monsignor Don Luigi di Liegro via Salita Cappuccini 
- Aprilia : attivo dalle 9 alle 14 dal lunedì al sabato presso la Fiera (mercato dei fiori) località Campoverde al Km 46,600 della Pontina (direzione Latina)
- Priverno: attivo dalle 8:30 alle 13:30 dal lunedì al sabato presso la Casa della Salute in via Madonna delle Grazie

“L'accesso al drive in - ricorda infine la Asl - è regolato da prenotazione che dovrà essere effettuata almeno 24 h prima. Pertanto non sarà garantito il tampone alle persone prive di prenotazione, ad eccezione dei seguenti cittadini che potranno presentarsi senza prenotazione: 
- cittadini che devono partire per Stati Esteri, dove viene richiesta idonea certificazione, per i quali sarà sufficiente mostrare al personale del “drive in” idoneo titolo di viaggio e ricevuta di pagamento; 
- cittadini contattati dal Dipartimento di Prevenzione, che procederà direttamente ad effettuare la prenotazione”. 
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus Latina, tornano a crescere i casi: 42 in provincia. Sono 110 i ricoverati

LatinaToday è in caricamento