menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Coronavirus Latina: inarrestabile la crescita dei contagi, altri 22 casi in provincia

Sette, un terzo del totale, sono stati registrati nel capoluogo pontino e 6 ad Aprilia; altri 2 a Formia, 3 rispettivamente a Sabaudia e Minturno e un ultimo a Cisterna

Non si arresta l'aumento dei casi di coronavirus nella provincia di Latina. Una leggera tregua concessa nella sola giornata di mercoledì 23 settembre, poi la curva è tornata a crescere: oggi con il bollettino giornaliero sono stati comunicati dalla Asl pontina altri 22 contagi, che fanno seguito ai 15 di ieri.

Un terzo dei nuovi positivi sono nel capoluogo pontino: 7 sono infatti i casi registrati a Latina città che arriva a 25 solo in questa settimana con il solo giorno di mercoledì a zero contagi. Altri 6 casi sono stati accertati ad Aprilia che già nei primi giorni di questa settimana ha conosciuto un’importante crescita del numero totale, con il picco dei 16 positivi di lunedì 21 settembre; completano il quadro di oggi i 2 casi di Formia, i 3 rispettivamente di Minturno e Sabaudia e quello di Cisterna.

Coronavirus Latina: i numeri in provincia

Aumentano ancora, inevitabilmente, i pazienti attualmente positivi in tutta la provincia, che sono 476: di questi 411 sono in cura presso il proprio domicilio, mentre 65 sono ricoverati in ospedale. Sono invece 1131 i casi totali riscontrati tra i residenti della provincia pontina da inizio pandemia. La buona notizia di oggi sta nel numero dei guariti: 16 quelli registrati nelle ultime 24 ore che hanno fatto salire il totale a 617; nessun nuovo decesso, invece; 38 il numero totale.

L'appello della Asl

La Asl ribadisce ancora oggi l’importanza del rispetto delle disposizioni per contrastare la diffusione del contagio, in particolare l’uso della mascherina - in alcuni comuni della provincia obbligatoria anche nelle ore diurne come disposto con apposite ordinanze dai sindaci - ma anche “evitare nel limite del possibile, la frequentazione di luoghi affollati, soprattutto in locali senza adeguato ricambio d’aria, e di utilizzare sistematicamente prodotti idonei all’igiene delle mani dopo aver toccato oggetti in luoghi pubblici. Come noto - conclude l’azienda sanitaria locale -, ad oggi l’unica arma davvero disponibile per ridurre la diffusione del contagio, consiste nell’adozione di comportamenti responsabili a tutela della salute di tutti”. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LatinaToday è in caricamento