menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Coronavirus Latina: altri 29 contagi in provincia. Salgono a 98 i ricoverati

Il bollettino della Asl: la maggior parte dei casi, 11, a Terracina, gli altri sono stati registrati ad Aprilia (6), Cisterna (3), Cori (1), Fondi (1), Latina (5), Pontinia (1), Sonnino (1)

Altri 29 casi di coronavirus: questo il dato riportato nel bollettino della Asl di oggi, giovedì 8 ottobre. Un dato in leggero calo rispetto ai numeri dei giorni scorsi - si pensi ai 60 contagi comunicati ieri o ai 49 di due giorni fa -, ma che racconta comunque di una situazione delicata nel territorio pontino su cui è alta l’attenzione non solo della Asl, ma anche della stessa Regione Lazio.

Sorvegliata speciale, come ormai da alcuni giorni, Terracina che oggi fa contare altri 11 casi, che si sommano ai 14 di ieri; numeri record per la città sul litorale pontino che solo negli ultimi 5 giorni ha registrato 38 nuovi positivi. Altri 6 dei 29 nuovi contagi sono stati accertati poi ad Aprilia, 5 a Latina, 3 a Cisterna e uno rispettivamente a Cori, Fondi, Pontinia e Sonnino.

Con i dati di oggi si aggiorna il quadro in tutta la provincia pontina dove sono 1529 casi totali riscontrati tra i residenti nei comuni pontini da inizio pandemia; sono saliti a 820 gli attuali positivi con 722 pazienti che sono in cura presso il proprio domicilio e 98 ricoverati. I guariti sono 670 - uno in già nelle ultime 24 ore, 39 i decessi. 

Ordinanza della Regione: tutte le misure restrittive in provincia

I drive in

La Asl ricorda che sono stati attivati in questa settimana anche i due drive in fissi per i tamponi a Priverno ed Aprilia. Quello di Aprilia è operativo dalle 9 alle 14 dal lunedì al sabato 
presso la Fiera (mercato dei fiori) in località Campoverde al chilometro 46,600 della Pontina Pontina (in direzione Latina). A Priverno è la postazione è attiva dalle 8.30 alle 13.30 dal lunedì al sabato presso la Casa della Salute sita in via Madonna delle Grazie.

“L'accesso al drive in - rammenda la Asl - è regolato da prenotazione che dovrà essere effettuata almeno 24 h prima. Pertanto non sarà garantito il tampone alle persone prive di prenotazione, ad eccezione dei seguenti cittadini che potranno presentarsi senza prenotazione: 
- cittadini che devono partire per Stati Esteri, dove viene richiesta idonea certificazione, per i quali sarà sufficiente mostrare al personale del “drive in” idoneo titolo di viaggio e ricevuta di pagamento; 
- cittadini contattati dal Dipartimento di Prevenzione, che procederà direttamente ad effettuare la prenotazione”. 
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LatinaToday è in caricamento