Martedì, 21 Settembre 2021
Attualità

Coronavirus, obbligo della vaccinazione per i sanitari: la Asl istituisce una commissione

L'organismo dovrà procedere alla valutazione dei singoli casi di dipendenti che non si sono sottoposti alla vaccinazione. Si procederà o alla ricollocazione o alla sospensione

Con una delibera pubblicata ieri, 13 agosto, sul sito aziendale, la Asl di Latina ha istituito ufficialmente una commissione che dovrà valutare le motivazioni che hanno spinto una piccola parte del personale sanitario a non sottoporsi alla vaccinazione anti covid. Dopo la nota interna, con invito formale ad adempiere agli obblighi di legge previsti dal decreto 44/2021, l'azienda sanitaria ha chiesto ai dipendenti non ancoa vaccinati di certificare le ragioni alla base del rifiuto del vaccino. 

Ora la commissione, come previsto dalla delibera, avrà il compito di valutare ogni singolo caso e disporre, al termine dell'accertamento, i provvedimenti conseguenti: o la ricollocazione del dipendente, ove possibile, in altre mansioni che non comportino rischio di contagio o la sospensione dall'attività lavorativa.

La delibera della Asl prevede che facciano parte della commissione il direttore della Uoc Personale, il responsabile per la Prevenzione e Protezione, il direttore della Uoc Rischio clinico e un medico competente. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, obbligo della vaccinazione per i sanitari: la Asl istituisce una commissione

LatinaToday è in caricamento