Attualità

Lotta al Covid, dopo il Sani-Salvemini la Provincia mette a disposizione l'ex Rossi Sud

Il presidente dell'ente Carlo Medici: "La struttura in concessione ad Asl e Croce Rossa. Tutto sarà operativo tra qualche settimana"

Un'immagine del sopralluogo dei giorni scorsi all'ex Rossi Sud

“La Provincia sta continuando a fornire il proprio contributo concreto nella battaglia contro il Covid mettendo a disposizione alcune delle proprie strutture per agevolare lo svolgimento delle operazioni sanitarie da parte della Asl”. Così il presidente della Provincia di Latina Carlo Medici spiega il via libera alla concessione temporanea del polo della ex Rossi Sud, in via dei Monti Lepini, alla Asl e alla Croce Rossa per la realizzazione di un hub vaccinale.

“Nei giorni scorsi - dichiara Medici - abbiamo messo a disposizione la Rossi Sud all’interno della quale, una volta definito per intero l’accordo con una concessione temporanea per tutto l’anno e con l’attivazione delle utenze, sarà possibile allestire un nuovo hub vaccinale per rafforzare il piano delle somministrazioni sul nostro territorio. Il tutto dovrebbe diventare operativo entro qualche settimana. E’ stato un anno difficile per tutti e come ente abbiamo sempre offerto la nostra collaborazione per contribuire in maniera concreta alla lotta contro il virus. Già da settembre dello scorso anno abbiamo messo a disposizione la struttura dell'ex Istituto Sani- Salvemini di viale Le Corbusier di proprietà dell’ente come sede del drive in per l’effettuazione di test molecolari o rapidi antigenici che è tuttora operativa. Questa è una battaglia – conclude il presidente - che richiede l’impegno di tutti e anche la Provincia intende svolgere il proprio ruolo supportando il personale sanitario e tutti coloro che sono in prima linea”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lotta al Covid, dopo il Sani-Salvemini la Provincia mette a disposizione l'ex Rossi Sud

LatinaToday è in caricamento