menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Latina e il Lazio tornano in zona gialla: bar e ristoranti possono riaprire

L'indice Rt in calo e il rischio passa a "moderato". La situazione nella regione e nella provincia. Zingaretti: "Manteniamo alta l'attenzione, evitiamo assembramenti"

Il Lazio e la provincia di Latina tornano ufficialmente in zona gialla da lunedì 1 febbraio (e non da domenica 31 gennaio come inizialmente annunciato). L'annuncio è stato dato ufficialmente dal ministro della Salute Roberto Speranza, che ha di fatto "liberato" gran parte delle regioni sulla base dei dati e delle indicazioni della Cabina di Regia. Lo ha ribadito anche il presiente della Regione Lazio Nicola Zingaretti: "La permanenza in fascia arancione,  grazie alla collaborazione di tutti - ha commentato - è durata solo 2 settimane. Una buona notizia che darà respiro all’economia".

Il rischio però, nonostante nella regione sia passato a "moderato" con un indice Rt sceso a 0,84, non è passato. E il presidente Zingaretti aggiunge: "Ora però dobbiamo fare attenzione a non gettare a mare i sacrifici fatti in queste settimane. Manteniamo  alto il livello di attenzione, evitiamo gli assembramenti, rispettiamo le norme di precauzione o i contagi saliranno di nuovo. Faccio un appello agli esercenti dei locali: continuate a far rispettare tutte le regole, soprattutto le presenze al chiuso e i distanziamenti ai tavoli; è fondamentale per  tenere bassi i contagi e rimanere  in fascia gialla”.

“La campagna vaccinale nel Lazio va molto bene  - ha poi aggiunto - appena arriveranno le nuove forniture di vaccini saremo pronti ad aumentare le somministrazioni ai cittadini secondo il programma stabilito. Forza che ce la faremo". 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LatinaToday è in caricamento