Martedì, 28 Settembre 2021
Attualità

Coronavirus Latina, risale la curva a luglio: contagi raddoppiati. Ma brusco calo dei decessi

Solo 4 decessi in tutto il mese in provincia. I nuovi casi, 769 in totale, concentrati soprattutto nella seconda parte del mese, con conseguente ripresa dei ricoveri. I numeri nel Lazio

Dopo settimane in cui la diffusione del Covid-19 aveva registrato una battuta d’arresto, anche nella provincia di Latina, come in tutto il Lazio e nel resto del Paese, il mese di luglio ha fatto segnare una ripresa dei contagi da coronavirus, a cui è corrisposto anche un aumento dei ricoveri e a cui ha fatto da contraltare, e questa è la buona notizia, un brusco calo dei decessi.

Facendo parlare i numeri sono stati 769 i postivi riscontrati a luglio in tutto il territorio provinciale, e concentrati prevalentemente nella seconda metà del mese, più del doppio di quelli accertati a giugno (erano stati 365). Sul bilancio totale pesano in parte anche i festeggiamenti per la vittoria dell’Italia agli Europei di calcio, ma anche e soprattutto la diffusione in diversi comuni della provincia della variante Delta, diventata ormai predominante nel Lazio. Parallelamente alla crescita dei contagi sono aumentati anche i ricoveri, 50 in tutto il mese e la maggior parte dei quali, vale a dire 43, concentrati solo nel periodo compreso tra il 16 e il 31 luglio,

Ma luglio è stato anche il mese della conferma del calo dei decessi, anche grazie alla campagna vaccinale che proprio a luglio ha ricevuto un altro impulso grazie al "vax tour" con il camper itinerante della Asl che ha toccato diversi centri della provincia per l'inoculazione, senza prenotazione, del monodose Johnson & Johnson. I decesssi sono stati 4 in tutto luglio, a fronte dei 18 di giugno e dei 25 di maggio. Proprio per quanto riguarda la campagna vaccinale, le dosi somministrate di media ogni giorno sono state quasi 5mila.

La situazione registrata nella provincia di Latina rappresenta in piccola proporzione quella di tutto il Lazio che ha visto aumentare il numero dei contagi, sempre soprattutto nelle ultime due settimane del mese. Maggiore diffusione del virus che si evidenzia anche nei numeri che sono stati resi noti con il bollettino di giovedì 29 luglio dall’assessore alla sanità Alessio D’Amato che però guarda con fiducia alle prossime settimane: il valore Rt è infatti salito a 2; in aumento anche l’incidenza a 69,96 per 100mila abitanti. “I tassi di occupazione in area medica e terapia intensiva sono stabili, lontani dalle soglie di rischio. Buoni gli indicatori sulla capacità di tracciamento, ci aspettiamo dalla prossima settimana una riduzione del coefficiente Rt - ha spiegato D’Amato -. Si conferma che grazie alla vaccinazione, pur in presenza di un aumento dei valori di incidenza, non assistiamo a criticità sulla rete ospedaliera. Resta assolutamente prioritario vaccinarsi e completare il percorso di vaccinazione”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus Latina, risale la curva a luglio: contagi raddoppiati. Ma brusco calo dei decessi

LatinaToday è in caricamento