Coronavirus, attenzione alta: stretta sui controlli e l'invito a usare la didattica a distanza

L'esito del vertice in prefettura: nuovi appelli ai cittadini, controlli su cerimonie e movida. A Latina il sindaco prepara un'ordinanza per la chiusura anticipata dei locali pubblici

Il dato di partenza è il picco particolarmente allarmante di domenica 4 ottobre: 73 positivi in sole 24 ore in provincia. Si corre ai ripari, ma evitando accuratamente misure drastiche. Il nuovo vertice in prefettura convocato con alcuni sindaci del territorio (Latina e Sabaudia) con la Asl, il presidente della Provincia, i rappresentanti delle forze dell’ordine e l’ufficio scolastico provinciale, si conclude con nuovi inviti rivolti alla popolazione e l’avvertimento che nei prossimi 15 giorni non ci saranno sconti sulle misure di controllo sugli assembramenti.

Cerimonie, feste e movida: stretta sui controlli

L’attenzione è puntata sulle cerimonie: matrimoni, funerali, comunioni e battesimi ma anche feste private e in generale sulla movida. “In ogni comune – ha spiegato il prefetto Maurizio Falco – occorre stimolare senso di responsabilità. Ci saranno maggiori controlli sulle situazioni più delicate, come le zone della movida ma anche l’uscita delle scuole”. Nel corso del vertice sono state annunciate ispezioni e sanzioni sul territorio per chi non rispetta le regole.

Chiusura dei locali pubblici: ordinanza a Latina

A Latina, che da sola ha registrato ieri 25 contagi, il sindaco di Latina ha annunciato una nuova ordinanza per limitare gli orari dei locali pubblici: chiuderanno alle 00.45 dal lunedì al giovedì e all’1,30 dal venerdì alla domenica. “E’ ovvio che questo provvedimento – spiega Coletta – non deve colpevolizzare i gestori dei locali pubblici, era un qualcosa su cui avevamo già lavorato in funzione del fatto della riduzione dell’orario durante il periodo invernale. E’ chiaro che in questa situazione e con l’incremento dei contagi che merita la dovuta attenzione, è opportuno dare un segnale di maggiore attenzione. Questo provvedimento diventa quindi più urgente ed è importante comunque il livello di attenzione e consapevolezza dei ragazzi perché, anche se si fa assembramento anche con la chiusura dei locali anticipata, si vanifica tutto”.

Nuovi orari per i locali: Coletta annuncia l'ordinanza - Il video

Le scuole: invito alla didattica a distanza

L’altro allarme arriva ovviamente dalle scuole di ogni e grado della provincia, molte delle quali hanno già registrato primi casi di positività tra alunni e insegnanti. Casi che, è bene precisarlo, avvengono comunque all’esterno ma arrivano poi nelle singole classi. A questo proposito c’è un chiaro invito dalla Prefettura e dall’ufficio scolastico provinciale, rivolto agli istituti ad utilizzare il più possibile la didattica a distanza. Al momento non si tratta di un obbligo e i dirigenti scolastici dei singoli istituti potranno prendere ogni decisione in merito in autonomia. L’obiettivo è quello di limitare la mobilità delle persone, sia degli studenti, spesso costretti a prendere mezzi pubblici senza nessun distanziamento sociale, sia davanti alle scuole in ingresso e in uscita. “In questa fase – ha spiegato il responsabile del Dipartimento di prevenzione della Asl Antonio Sabatucci – è importante ragionare anche su un’educazione a scuola per far rispettare la distanza: è uno strumento che può essere utile perché il momento è delicato”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I drive-in: quattro fissi e uno straordinario a Terracina

Per quanto riguarda i drive.in infine, nei prossimi giorni ce ne saranno quattro fissi in tutta la provincia: oltre a Latina anche Aprilia, Priverno e una postazione nel sud pontino (Formia o Gaeta). A questi si aggiunge, il 6 e il 7 ottobre, una postazione straordinaria a Terracina per il possibile cluster legato all'evento elettorale a cui ha partecipato Salvini lo scorso 25 settembre.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Festa di nozze con 80 invitati, arrivano i carabinieri: tutti multati

  • Coronavirus, allerta arancione nel Lazio: 795 casi. D'Amato: "Si teme un peggioramento"

  • Coronavirus: nel Lazio 1219 nuovi casi, numeri record in provincia. D’Amato: “Questi i giorni più difficili”

  • Coronavirus, contagi inarrestabili. Nel Lazio quasi 600 nuovi casi, in provincia 47 in più

  • Coronavirus, l'ondata non si ferma: 64 nuovi contagi, 21 sono a Latina

  • Piazza del Popolo torna agli anni ’70: a Latina le riprese del film "L’Arminuta"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LatinaToday è in caricamento