menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Coronavirus: nel Lazio nuovi casi sopra quota mille. Sono 51 i decessi, più di 3mila i guariti

Gli aggiornamenti di oggi sulla base dei dati di Asl di Latina e Regione. Nel territorio pontino sono stati 96 i contagi e 2 i decessi. In tutto il Lazio in calo terapie intensive e ricoveri

Di nuovo in risalita i casi di positività al covid nella provincia di Latina. Il bollettino di oggi, 10 febbraio, ne conta infatti 96, un dato che risulta però in linea con quello dei giorni precedenti. Ieri invece i casi erano stati 38 su tutto il territorio.

Coronavirus Latina: la distribuzione dei casi e i decessi

Per quanto riguarda la distribuzione sono 20 i comuni coinvolti: 15 i nuovi positivi a Latina e altrettanti nella città di Aprilia, 16 invece nel comune di Terracina mentre negli altri territori si registrano numeri a una sola cifra. Nel mese di febbraio i contagi arrivano dunque a 1080. I pazienti guariti però sono stati ben 215 nelle ultime 24 ore, più del doppio rispetto ai nuovi positivi.

Ancora due però i decessi registrati in provincia: un paziente di Pontinia e uno di Roccagorga, che portano il totale delle vittime pontine dall'inizio della pandemia a oggi a 371, mentre nel solo mese di febbraio i decessi sono stati 22.

Coronavirus Lazio, nuovi casi sopra quota mille

Sono sopra quota mille i nuovi casi di coronavirus nel Lazio oggi; i contagi comunicati dall’Assessorato alla Sanità della Regione sono stati 1027, a fronte di oltre 12mila tamponi e quasi 16mila antigenici per un totale di oltre 28mila test. In aumento i decessi che nelle scorse 24 ore sono stati 51 (+18), mentre hanno raggiunto quota 3188 i guariti e sono in diminuzione i ricoveri e le terapie intensive. “Il rapporto tra positivi e tamponi è a 8%, ma se consideriamo anche gli antigenici la percentuale scende sotto il 3% - ha aggiunto l’assessore D’Amato -. Non ci aspettiamo un cambio di colore per la prossima settimana”.

Coroanvirus: i dati di oggi in tutta Italia

Coronavirus Lazio: i dati di tutte le province

Nella Capitale sono stati 464 i nuovi positivi di cui ha dato notizia l'assessorato regionale alla Sanità, 257 nel resto della provincia di Roma. Nelle altre quattro province sono stati riscontrati più di 300 casi in totale (306), di cui appunto 96 nel territorio pontino; sono stati invece 108 nella provincia di Frosinone, 56 in quella di Viterbo e 46 in quella di Rieti.

Coronavirus Lazio: il bollettino del 10 febbraio

Sono scesi sotto quota 45mila gli attuali positivi in tutto il Lazio, dove sono 2233 i ricoveri (-24 rispetto a ieri) e 260 le terapie intensive occupate (-8). Oltre 215mila i contagi totali da inizio pandemia tra le 5 province con quasi 165 persone che sono poi guarite; sono 5375 i deceduti.

coronavirus_lazio_bollettino_10_02_21-2

Over 80: nel Lazio superata quota 30mila vaccinati

E’ stata superata la quota di 30mila over 80 che hanno ricevuto il vaccino anti Covid nel Lazio. "Siamo la prima Regione italiana per copertura vaccinale agli anziani - ha commentato l'assessore alla Sanità Alessio D'Amato - Le operazioni di somministrazione si stanno svolgendo regolarmente e abbiamo un tasso di confermata presenza superiore al 98%". Per sopperire alle assenze è stata inoltre utilizzata una "panchina" per circa il 2%. "Il metodo israeliano funziona - aggiunge - Ad oggi sono oltre 236mila le prenotazioni e di queste l’86% eseguite con modalità online e il 14% con modalità telefonica. Con le dosi a disposizione dovremmo concludere nel mese di aprile le somministrazioni per gli over 80 e subito dopo partiremo con le persone estremamente vulnerabili e la fascia over 70 anni".

L'annuncio dalla Bsp: "Presto gli anticorpi monoclonali anche in Italia"

Partirà a breve la produzione e la distribuzione per l'Italia degli anticorpi monoclonali di Lilly, dopo il via libera dell'Aifa. Parte del processo di produzione avverrà nell'azienda Bsp Pharmaceuticals di Latina.  L'annuncio alla stampa ieri, 9 febbraio, dallo stabilimento di Latina (qui la notizia). Un evento a cui hanno partecipato le autorità cittadine, il sindaco di Latina Damiano Coletta e anche il primo cittadino di Firenze, oltre ai vertici di Bsp e Eli Lilly.  "Sono orgoglioso – dichiara Coletta – che il nostro territorio ricopra un ruolo così importante nella lotta al Covid-19 e lo farà attraverso una vera e propria eccellenza come la Bsp Pharmaceuticals. Colgo l’occasione per complimentarmi con il Presidente Aldo Braca per la capacità imprenditoriale dimostrata nel settore della ricerca (l'intervento del sindaco Coletta alla Bsp).

Il piano per Astrazeneca: si inizia dai 55enni a scalare

Sono in arrivo anche sul territorio pontino le dosi di siero Astrazeneca, che saranno destinate a partire dai 55enni a scalare. Si procederà in questo caso alla somministrazione per anno di nascita. In questa fase della campagna vaccinale però la Asl conta di inserire anche alcune categorie sanitarie che erano rimaste fuori, come i medici liberi professionisti, gli odotontoiatri e i farmacisti. Questi ultimi, under 55, potrebbero essere vaccinati proprio con Astrazeneca. Si conta inoltre di aprire un'altra sede vaccinale nella città di Latina, che potrebbe essere collocata nella struttura del centro sociale di via Vittorio Veneto (qui tutti i dettagli).

Si vaccina a 100 anni: simbolo della campagna

E’ stata la signora Angela, 100 anni, il simbolo della prima giornata di vaccinazione nel Lazio di ieri. Nata nel 1921, si è vaccinata nel presidio di Palestrina, in provincia di Roma (Asl Roma/5): è un ex insegnante che ha dato la carica a tutti gli operatori, riferisce l'assessorato alla Sanità della Regione Lazio.

Coronavirus, le altre notizie

Roccagorga: contagi in una scuola dell'infanza

Piano vaccinale del Lazio, D'Amato: "Over 80 entro aprile, poi ultra 75enni"

Sport e palestre nel limbo: l'appello di Confartigianato

Campagna della Regione per l'uso della mascherina

La Regione: con Astrazeneca si procederà con 'metodo israeliano"

Anticorpi monoclonali prodotti a Latina

Sviluppo post Covid: protocollo tra sindacati ed Unindustria

Articolo aggiornato alle 19.35

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cucina

    La tradizione in tavola: la Carbonara

  • Cucina

    La tradizione in tavola: la pastiera napoletana

Torna su

Canali

LatinaToday è in caricamento