Coronavirus: due vittime in provincia ma nel Lazio 22 soli casi in un giorno

Undici nuovi pazienti guariti a Latina: il totale è di 365, mentre il numero degli attuali positivi scende a 127

C'è un nuovo caso di contagio segnalato dal bollettino Asl del 12 maggio ed è riferito a un paziente residente nel comune di Latina e al momento trattato a domicilio. Nella giornata di oggi si registrano però anche due nuove vittime del coronavirus: due donne anziane di Cisterna e di Aprilia, che erano ricoverate all'ospedale Santa Maria Goretti. Il totale dei casi positivi in provincia arriva a 524, con 32 decessi. Sono invece 11 in un solo giorno i pazienti negativizzati, saliti complessivamente a quota 365. Gli attuali positivi sono dunque scesi a 127 mentre i pazienti ricoverati sono 43, quattro in meno di ieri. Ad oggi 363 persone si trovano in isolamento e 10.023 hanno terminato la quarantena, 134 solo nelle ultime 24 ore. Dal mese di maggio sono in tutto 18 i nuovi contagiati dal covid-19. 

Coronavirus Lazio: 22 casi in 24 ore

Buone notizie complessivamente nella regione, dove sono stati solo 22 i nuovi casi positivi in un giorno, confermando un trend allo 0,3%. Quattro i decessi nella gironata di oggi, di cui due in provincia di Latina, l'unica eccetto Roma ad aver registrato anche un nuovo caso positivo. Continuano a crescere i guariti che sono arrivati a 2.373 totali mentre i tamponi totali eseguiti sono stati oltre 185mila. Gli attuali positivi sono 4273 di cui 2931 sono in isolamento domiciliare, 1258 sono ricoverati non in terapia intensiva, 84 sono ricoverati in terapia intensiva. I casi totali sono invece 7212, di cui 566 deceduti.

Zingaretti: "Dati incoraggianti"

"Oggi 22 nuovi casi di positività nel Lazio, un altro dato incoraggiante - commenta il presidente della Regione Nicola Zingaretti - Il contenimento del virus ha raggiunto risultati importanti grazie a regole e indirizzi chiari e a comportamenti responsabili dei cittadini. Nella regione che ospita la più grande metropoli italiana non era scontato. Ora andiamo avanti con serietà e rigore verso una stagione di riaperture. Il Governo sta predisponendo le linee guida per la sicurezza, ma da giorni stiamo lavorando con gli operatori per raggiungere un risultato che soddisfi sicurezza e ripartenza. Questo pomeriggio inoltre ho firmato un’ordinanza per cui da domani sarà possibile andare nei propri locali commerciali e nei centri sportivi per mettere in campo tutte le misure necessarie per organizzare la ripresa. Ripartire, ma ripartire in sicurezza”

Coronavirus Latina, una task force per i controlli della fase 2

Al via a Latina e provincia ai controlli della "fase 2", affidati a una task force composta da vigili del fuoco, carabinieri, ispettorato del lavoro e Asl. Obiettivo: verificare il rispetto dei protocolli di sicurezza nelle aziende, attività commerciali e cantieri (la notizia).

Al via i test sierologici nella regione: primi risultati

Ieri intanto è stata la giornata che ha segnato l'avvio nella regione dell'indagine con test sierologici che interesserà progressivamente un campione di 300mila persone, a partire dal personale sanitario, medici di medicina generale, pediatri, dipendenti delle Rsa ma anche farmacisti e operatori delle forze dell'ordine. Partiti i primi test di sieroprevalenza su 5mila operatori sanitari del Lazio. L'avvio dei test anche al comando generale della guardia di finanza di Roma, dove si sono recati in visita ieri il presidente della Regione Nicola Zingaretti e l'assessore alla Sanità e Integrazione socio sanitaria Alessio D'Amato. Qui, sui primi 250 test, sono stati scoperti due casi di sieroprevalenza, pari allo 0,8%, immediatamente sottoposti a tampone e poi risultati negativi. "Questo conferma - spiega l'assessore D'Amato - che non vi è attività virale in corso, ma che i due militari sono venuti a contatto con il virus. I test di sieroprevalenza si dimostrano cosi utili per capire la circolazione del virus e per chi presenta sieroprevalenza l’esigenza è quella di effettuare il tampone". Da giovedì 14 maggio, l'indagine parte anche in provincia di Latina sul personale sanitario. “Saranno coinvolti tutti i laboratori della rete Coronet e 20 unità mobili Usca-r - ha chiarito - La capacità di processo laboratoristico dei test sierologici è di almeno 10mila test al giorno. Contiamo di avere i primi risultati intorno alla data del 25 di maggio. Vogliamo ribadire che l’indagine di sieroprevalenza non rappresenta in alcun modo una ‘patente di immunità’, ma ci aiuterà a comprendere quant’è stata la circolazione del virus sul territorio. Un dato importantissimo per affrontare al meglio fase 2 e contrastare il ritorno del virus, che purtroppo non abbiamo ancora sconfitto ”. 

Come ripartirà la scuola: progetti e idee a Latina

La fase 2 è intanto tutta da programmare, ma a Latina si pensa anche alla scuola con una serie di incontri che l'assessorato alla Pubblica istruzione sta tenendo con altri assessorati, con i dirigenti scolastici, le cooperative che si occupano dei nidi e i sindacati del comparto. L'obiettivo, all'interno comunque dei piani di Regione e Governo, è quello di offrire servizi educativi a partire dall'estate e poi programmare il rientro a settembre (la notizia).

Coronavirus, in provincia nuove regole per il mare

Regole nuove per il lungomare di Latina a partire da ieri: con un’apposita ordinanza del sindaco Damiano Coletta sono state emesse nuove disposizioni, dopo quelle in vigore da mercoledì 6 maggio, per quanto riguarda l’attività su spiaggia, arenile e mare. Lo stesso ha fatto il Comune di San Felice Circeo. Al mare saranno consentiti anche sport acquatici individuali, ma resta il divieto di prendere il sole e fare il bagno. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Coronavirus, le altre notizie

Cisterna: primo decesso legato al coronavirus

Coronavirus Aprilia: morta una donna ricoverata al Goretti

Fase 2 a Sabaudia: controlli della polizia locale

Latina, riapre il mercato del martedì: la visita del sindaco Coletta

Riaperte le spiagge a Nettuno: le regole per la fase 2

Coronavirus Nettuno: un nuovo caso positivo e 30 guariti

Cisterna: torna il mercato ortofrutticolo-alimentare nel borgo storico

Marittimo di Itri bloccato negli Usa: Dario Di Nucci è tornato a casa

Coronavirus e fase 2: la Riviera d'Ulisse prova a ripartire

Pontinia lancia "Tower Drive In"

Coronavirus Aprilia, il sindaco: "Troppe segnalazioni di assembramenti"

Articolo in aggiornamento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Festa di nozze con 80 invitati, arrivano i carabinieri: tutti multati

  • Coronavirus, allerta arancione nel Lazio: 795 casi. D'Amato: "Si teme un peggioramento"

  • Coronavirus: nel Lazio 1219 nuovi casi, numeri record in provincia. D’Amato: “Questi i giorni più difficili”

  • Coronavirus, contagi inarrestabili. Nel Lazio quasi 600 nuovi casi, in provincia 47 in più

  • Coronavirus, l'ondata non si ferma: 64 nuovi contagi, 21 sono a Latina

  • Piazza del Popolo torna agli anni ’70: a Latina le riprese del film "L’Arminuta"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LatinaToday è in caricamento