Coronavirus, boom di contagi nel Lazio: 68 in un giorno. Partiti i test all’aeroporto

Il punto sull'andamento della situazione epidemiologica in provincia di Latina e nel Lazio. L'allarme per una nuova impennata di casi

Tre contagi nel bollettino di sabato 15 agosto diramato dalla Asl pontina, mentre oggi, 16 agosto, schizzano a 12. Il bollettino riporta infatti nuovi contagi nei comuni di Aprilia (2), Cisterna (1), Gaeta (4), Sezze (5). A questi si aggiunge un paziente trattato dalla Asl ma residente a Roma. Si tratta nel dettaglio di un ragazzo di rientro da Malta, mentre i due casi di Aprilia sono relativi a un cluster familiare di rientro dall'Ucraina. C'è poi una donna tornata dalla sardegna e ora ricoverata allo Spallanzani, i casi un cluster familiare di Gaeta con link già noto e isolato e infine i contagi registrati in una casa famiglia a Sezze Scalo.I casi totali arrivano 654, con 79 attuali positivi, 40 dei quali trattati a domicilio. Stabile il numero di guariti (538) e quello dei decessi (37).

Coronavirus Lazio: 68 casi in un giorno

Sono invece 68 i casi del Lazio nelle ultime 24 ore e zero i decessi. Sono invece 126 i tamponi positivi registrati negli ultimi due giorni. Di questi, circa 1/3 riguardano un cluster in una casa di cura (alla Asl Roma 1) e 1/3 sono casi di importazione o riguardano giovani di rientro da vacanze: sette casi di rientro da Malta, tre casi da Croazia, tre casi da Ucraina, tre casi da Spagna (uno da Formentera), tre casi da Grecia (Corfu’), un caso da Romania e un caso da Libano.

Partiti i test all’aeroporto di Fiumicino

Sono partiti questa mattina i test all’Aeroporto di Fiumicino che è il primo scalo internazionale italiano a partire con i test e voglio ringraziare ADR e il Ministero della Salute. Da domani al via i test anche a Ciampino. “Si tratta – ha spiegato l’assessore alla Sanità della Regione Lazio Alessio D’Amato - di uno sforzo straordinario poiché stiamo parlando della metà dell'intero traffico italiano. Chiediamo comprensione per le attese, da domani migliorerà la performance e martedì andremo a pieno regime”.

Coronavirus Lazio: 1284 pazienti positivi

Gli attuali casi positivi nel Lazio sono saliti dunque a 1284, con 204 ricoverati non in terapia intensiva e 9 in terapia intensiva, gestiti invece in isolamento domiciliare ci sono 1071 paziente. I decessi complessivi dall’inizio dell’emergenza sanitaria sono 870, il totale dei guariti ammonta a 6973 mentre il numero dei casi trattati è di 9127.

L'assessore D’Amato: “Siamo tornati ai livelli di maggio”

“Siamo tornati ai livelli di maggio - ha commentato l'assessore alla Sanità della Regione Lazio Alessio D'Amato - se continua così si rischia di pregiudicare l’apertura delle scuole in sicurezza. Occorre il rispetto delle misure di prevenzione e lo stop agli assembramenti e l’obbligo di mascherina nei luoghi di maggior frequentazione. Occorre la limitazione dei viaggi nelle aree a rischio".

Il presidente Zingaretti: "Rischio di un ritorno indietro"

“In prima fila per il controllo e la prevenzione - ha aggiunto il presidente della Regione Nicola Zingaretti - Ci saranno 40 operatori solo a Fiumicino, 120 operatori sanitari coinvolti nei drive in attivi per i tamponi. Faremo di tutto per difendere le persone, ma occorrono comportamenti responsabili". Poi un appello alla responsabilità dei cittadini, ai sindaci e ai prefetti: "Il rischio di un ritorno indietro è reale" (qui la notizia).

Sabaudia, premio "Duna d'oro" a medici e infermieri per la lotta al Covid

La città di Sabaudia ha voluto premiare i medici e gli infermieri che in questi mesi si sono dedicati alla lotta al Covid-19 senza badare ad orari di lavoro e vita privata. Per ringraziarli per l’importante lavoro svolto, la città ha voluto consegnare il Premio Duna d’Oro all’Ordine dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri e all’Ordine delle Professioni Infermieristiche di Latina. (la notizia).

Coronavirus Latina, la Asl scrive ai sindaci: evitare assembramenti ed eventi

Un invito rivolto ai primi cittadini, in previsione delle festività del Ferragosto, ad evitare assembramenti e feste che possano aumentare i rischi di una diffusione del virus: il direttore sanitario della Asl Giuseppe Visconti ha indirizzato a tutti i sindaci della provincia nei giorni scorsi una lettera sulle misure di contenimento del contagio, in vista di questo fine settimana (qui la notizia).

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Coronavirus: le altre notizie

Coronavirus, stretta del Governo: chiuse le discoteche

Coronavirus, Confcommercio preoccupata: "Occorre maggiore responsabilità"

Sermoneta torna Covid-free

Ferragosto ai tempo del Covid: intensificati i controlli

Ferragosto ai tempi del Covid: le ordinanze dei sindaci 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: nel Lazio 1219 nuovi casi, numeri record in provincia. D’Amato: “Questi i giorni più difficili”

  • Incidente a Sabaudia sulla Migliara 53, scontro tra auto e furgone: muore un ragazzo, due feriti

  • Piazza del Popolo torna agli anni ’70: a Latina le riprese del film "L’Arminuta"

  • Coronavirus, l'ondata non si ferma: 64 nuovi contagi, 21 sono a Latina

  • Coronavirus Latina, 126 nuovi casi. Sotto osservazione zone della movida e coprifuoco

  • Coronavirus, nuovo picco di contagi: sono 75 in provincia, 22 solo a Latina

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LatinaToday è in caricamento