menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto Ansa

Foto Ansa

Coronavirus: in provincia 452 contagi da inizio epidemia, nel Lazio 5524. Ma aumentano i guariti

L'aggiornamento della Asl pontina: 9 tamponi positivi in più, ma crescono i negativizzati e diminuiscono i ricoveri

In salita ancora i casi di positività nella provincia pontina, che oggi, 17 aprile, sono 9, distribuiti tra i comuni di Latina (+2), Sermoneta (+2), Cori (+2), Cisterna (+1),  Aprilia e Itri. I nuovi contagi riportati nel bollettino Asl portano dunque il totale dei positivi trattati dall'inizio dell'emergenza a 452, mentre gli attuali pazienti positivi in carico alla Asl sono 314 rispetto ai 316 di ieri. La buona notizia continua ad arrivare infatti dai negativizzati, passati dai 107 del 16 aprile ai 118 di oggi, con una crescita dunque di altre 11 unità che si aggiungono alle 20 del giorno precedente. Si tratta in sostanza di pazienti che erano positivi al Covid e sono poi risultati negativi al terzo tampone. I pazienti tuttora ricoverati sono invece 81, di cui quattro in Terapia intensiva. Restano 20 i decessi, con i due pazienti di Terracina, di 78 e 58 anni, morti nell'arco di poche ore tra il 15 e il 16 aprile. Complessivamente, sono 807 le persone in isolamento domiciliare, mentre 6.284 persone hanno terminato il periodo di isolamento. Erano invece soltanto cinque i tamponi positivi certificati nel bollettino Asl di ieri

Coronavirus Lazio: trend stabile sui nuovi contagi, record di guariti

Trend stabile nel Lazio al 2,6%, con 144 casi in più, con un netto calo dei ricoveri in ospedale. Gli attuali casi positivi sono attualmente 4214, 5524 il totale dei pazienti trattati da inizio epidemia, 1332 i ricoverati non in terapia intensiva, 187 in terapia intensiva, 2695 invece i pazienti gestiti in isolamento domiciliare, 978 infine i guariti, saliti di altre 58 unità nelle ultime 24 ore. Oltre 85mila i tamponi effettuati nel Lazio fino a questo momento. Si amplia la forbice tra coloro che escono dalla sorveglianza domiciliare (18.368) e coloro che sono entrati in sorveglianza (11.767) più di 6 mila unità. "E’ stata costituita un’apposita Commissione regionale per svolgere gli audit di verifica del rispetto delle disposizioni impartite - ha spiegato l'assessore alla Sanità Alessio D'Amato - Sono ad oggi 365 le strutture per anziani ispezionate su tutto il territorio. Oggi è inoltre scaduto il bando per medici ed infermieri per le Unità Uscar (Unità speciale di continuità assistenziale regionale) che ha avuto una straordinaria riuscita, con circa 800 candidature tra medici e infermieri. Si tratta di un elemento molto importante nella gestione delle attività sul territorio insieme all’assistenza proattiva infermieristica (Api). 

La nuova app della Regione ‘LazioDrCovid’ in collaborazione con i medici di medicina generale e i pediatri di libera scelta, ha già registrato oltre 88mila utenti che hanno scaricato l’applicazione e 2.300 medici di famiglia e 320 pediatri di libera scelta collegati. Per quanto riguarda infine i dispositivi di protezione individuale oggi sono in distribuzione presso le strutture sanitarie: 214.500 mascherine chirurgiche, 23.700 maschere FFP2, 150 maschere FFP3, 1.008 camici sterili, 18.900 calzari, 9.500 guanti, 29.900 cuffie.

Lazio: obbligatoria da settembre la vaccinazione antinfluenzale

Dalla Regione arriva la novità annunciata nei giorni scorsi: nel Lazio sarà obbligatoria la vaccinazione antinfluenzale e pneumococcica per gli olver 65enni. Nel testo dell'ordinanza, firmata dal presidente Zingaretti, fortemente raccomandate anche le stesse vaccinazioni per i bambini dai 6 mesi ai 6 anni (la notizia).

Coronaviurs Aprilia, il sindaco: "Migliora la situazione"

Due soli casi questa settimana ad Aprilia - uno ieri ed uno oggi, 17 aprile - che hanno fatto salire il totale degli attuali positivi al coronavirus a 55. Una situazione che in questa settimana è migliorata rispetto alla scorsa e il cui bilancio è stato tracciato dal sindaco Antonio Terra attraverso un video pubblicato sulla pagina Facebook ufficiale del Comune. “La situazione questa settimana è migliorata rispetto alla scorsa; anche se questo miglioramento non ci deve assolutamente far dimenticare quali sono i nostri compiti" ha detto il primo cittadino (qui la notizia). 

Coronavirus Fondi, il messaggio del vicesindaco ai cittadini

"Abbiamo attraversato tutti periodi davvero difficili, ma adesso mi sento di dirvi di guardare al futuro con più serenità e più fiducia. Da giorni i casi positivi sono sempre meno e coloro che diventano negativi sempre di più. Senz’altro non è finita“. Così il vice sindaco di Fondi Beniamino Maschietto ha voluto dare, attraverso la pagina Facebook del Comune, un messaggio di fiducia ai cittadini: "Guardiamo al futuro con più serenità". Con l’ordinanza dello scorso 10 aprile della Regione Lazio ha eliminato a Fondi la "zona rossa" rendendo valide in città le stesse misure previste nel resto del Paese (qui la notizia).

Il Lazio prepara la "fase 2"

Illustrato dall’assessore alla Sanità Alessio D’Amato, nel corso dell’audizione in videoconferenza nella commissione regionale, il quadro della programmazione della “fase 2” nel Lazio, una volta superata la fase più acuta dell’emergenza. D’Amato ha illustrato i punti salienti: si parte da 300mila test sierologici per forze dell’ordine e personale sanitario, per poter valutare la circolazione del virus nel Lazio. E poi smart working diffuso, mascherine obbligatorie nei luoghi chiusi, distanziamento sociale (qui la notizia).

Coronavirus Latina: l'approfondimento della professoressa Lichtner

La dirigente del reparto Malattie Infettive del Goretti di Latina, nonché docente dell'Università La Sapienza di Roma, Miriam Lichtner, ha fatto il punto sul coronavirus. In un videomessaggio pubblicato sulla pagina istituzionale del Comune ha spiegato quali siano i metodi di contagio e le possibili precauzioni da adottare per non essere contagiati e non contagiare (qui la notizia).

"Grazie Latina", il messaggio del sindaco Coletta

A Latina un messaggio siginificativo è stato lanciato dal sindaco Damiano Coletta in apertura della della seduta del Consiglio comunale che ieri, 16 aprile, si è tenuto in videoconferenza: "Grazie Latina. Grazie per esserti scoperta squadra, una squadra vera, generosa, consapevole, osservante delle regole, solidale. Sono veramente orgoglioso di essere il vostro sindaco" (qui la notizia)

Coronavirus Latina, il punto con il direttore generale della Asl

Ha invece fatto il punto della situazione sui contagi e le cure il direttore generale della Asl Giorgio Casati, intervenuto nel videomessaggio del 15 aprile che il sindaco ha rivolto alla città. Incalzato dalle domane dello stesso primo cittadino, Casati si è soffermato sulle prospettive e soprattutto sui dati dei contagi e dei guariti che pongono Latina in ottima posizione rispetto alle altre province del Lazio (qui la notizia). 

Coronavirus, le altre notizie

Emergenza Covid: a rischio le imprese e il turismo di Ponza

Coronavirus Fondi, i complimenti della Provincia: "Esempio da seguire"

Mascherine donate alla polizia locale 

Il caso degli infermieri in scadenza di contratto: nessuna soluzione ufficiale

Lazio, le 10 regole per riaprire in sicurezza le librerie

Coronavirus Cisterna, controlli in città con l'analisi del traffico

Cisterna: bonus affitti, domande entro l'8 maggio

Terracina, bonus affitti

Coronavirus Latina: dal Comune il bonus affitti

Articolo in aggiornamento

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LatinaToday è in caricamento