Venerdì, 30 Luglio 2021
Attualità

Coronavirus, risalgono i contagi anche nel Lazio: 1597 di cui 172 in provincia

I dati aggiornati sui contagi nei comuni pontini e nel Lazio. Ancora alto però il numero dei decessi

Di nuovo un'altalena di contagi in provincia di Latina, che oggi, 17 dicembre, conta altri 172 positivi e quattro decessi. Tra i nuovi casi, 57 hanno interessato la città di Latina, 25 invece il comune di Aprilia e altri 14 quello di Terracina. Sono invece 52 i guariti.

Il bilancio dei decessi in provincia

Sono di nuovo 4 i decessi nelle ultime 24 ore, per un totale di 208 vittime dall'inizio della pandemia ad oggi. I pazienti che hanno perso la vita per le conseguenze del covid erano residenti nei comuni di Aprilia, Fondi, Formia e Sezze.

Coronavirus Lazio: aumentano i contagi

Salgano i nuovi casi anche nel Lazio, che oggi ne conta 1597, con 57 decessi e una buona notizia che arriva del nuovo record dei guariti: 4.177. L'assessore alla Sanità della Regione Alessio D'Amato non nasconde una certa preoccupazione: "Il dato odierno supera di 109 casi il dato del giovedì della scorsa settimana. Un segnale negativo che potrebbe indicare una inversione di tendenza che dobbiamo evitare. Ora servono senza indugi misure nazionali". 

I dati nella regione e nelle province

Scendono sotto quota 80mila i casi positivi nel Lazio: sono 78.630 i contagiati. In calo il numero dei pazienti ricoverati: 2.860 contro i 2869 di mercoledì, mentre aumentano i pazienti n terapia intensiva 311 contro i 305 del 16 dicembre. I morti sono arrivati complessivamente a 3.156, ma superano quota 63mila i guariti: sono infatti 63.131. Per quanto riguarda infine i dati nelle province, a Roma i contati sono 767, nella provincia di Roma 375, nelle altre province della regione 455, di cui 172 nella Asl di Latina, 157 a Frosinone, 94 a Viterbo, 32 a Rieti.

Coronavirus Latina: focolaio in un convento di suore

I numeri più elevati di contagi restano ancora nel capoluogo pontino , che conta 41 nuovi positivi, e nella città di Aprilia che ieri ne ha registrati 23. Ci sono poi 20 casi a Formia e 15 a Pontinia. Proprio a Pontinia si è sviluppato un cluster all'interno di un convento: 12 suore sono risultate positive dopo aver partecipato a un ritiro religioso a Bagnoregio, in provincia di Viterbo (i dettagli).

Nella seconda ondata 744 ricoverati

Da marzo ad oggi il Goretti ha visto in totale 1.012 pazienti ricoverati per covid. Nei primi 5 mesi un totale di 268 persone, nella seconda ondata 744. Il punto su ricoveri e contagi è stato fatto ieri dalla dottoressa Miriam Lichtner, responsabile delle Malattie infettive dell'ospedale Goretti, nel corso di una diretta Facebook con il sindaco di Latina Damiano Coletta durante la quale è stato affrontato ancheil tema dell’elevato tasso di mortalità nel territorio pontino. “"Credo sia doveroso raccontare la realtà che si vive dentro l’ospedale" ha detto Miriam Lichtner (qui i particolari).

Natale in zona rossa: si attende la decisione del Governo

Anche la provincia di Latina è in attesa delle decisioni del Governo in merito alle nove misure per le festività natalizie. Mentre oggi è previsto un nuovo vertice, l’ipotesi su cui si sta lavorando è quella di un’Italia zona rossa per 8 giorni, dal 24 al 27 dicembre e poi ancora il 21 dicembre, l’1, il 2 e 3 gennaio, con i i restanti giorni in zona gialla o arancione (qui i particolari). 

Vaccini anti covid: si parte anche in provincia il 15 gennaio

La Asl di Latina si prepara alla somministrazione dei vaccini anti covid. Si parte il 15 gennaio: arriveranno circa 17mila dosi che copriranno la somministrazione delle due dosi alla prima fascia di popolazione indicata dal ministero: personale sanitario delle strutture pubbliche e private e anziani ospiti delle Rsa e case di riposo (i dettagli della notizia)

Nuova stretta per Natale. D'Amato: "Sì a zona rossa in tutta Italia"

Italia in zona rossa durante il periodo delle festività natalizie. Questa una delle ipotesi al vaglio del Governo che dovrebbe scogliere, tra questa sera e domani, i nodi sulle restrizioni per le prossime settimane. Diverse le ipotesi sul tavolo dell’Esecutivo, mentre è schierato sulla linea del rigore anche l’assessore alla Sanità della Regione Lazio, Alessio D’Amato. "Sono d'accordo a un zona rossa estesa in tutta Italia - ha detto questa mattina intervenendo allo Spallanzani di Roma all'inaugurazione di nuovi posti letto di terapia intensiva. "Fenomeni come quelli che abbiamo visto recentemente potrebbero mettere in discussione i risultati finora raggiunti. Ecco perché è importante che vengano adottate delle misure, ma su questo so che il Governo sta lavorando in queste ore” (i particolari). 

Coronavirus, le altre notizie

Coronavirus Anzio: 127 nuovi casi in una settimana

Coronavirus Aprilia, in calo gli attuali positivi

Dalla Regione 51 milioni a fondo perduto per le imprese

Con le Usca la Asl di Latina si prepara alla terza ondata

Coronavirus Fondi: test rapidi per gli studenti prima del rientro a scuola

Coronavirus, l'appello del vescovo Crociata

Articolo in aggiornamento

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, risalgono i contagi anche nel Lazio: 1597 di cui 172 in provincia

LatinaToday è in caricamento