menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Coronavirus: 43 positivi nel Lazio e un decesso. In provincia altri contagi a Latina e Aprilia

La situazione nella regione e in provincia. Continua l'allarme per i numerosi casi di ritorno dalle vacanze. Ancora file al Goretti di Latina per il drive-in

Sono tre oggi, 18 agosto, i nuovi contagi della provincia di Latina, di cui due in isolamento domiciliare. Secondo il bollettino Asl si tratta di due casi ad Aprilia e uno a Latina (di ritorno dalla Spagna), che fanno salire il numero complessivo di casi trattati da inizio emergenza a 657, con indice di prevalenza di 11,42. Il numero di deceduti per le conseguenze del covid resta fermo  37 mentre gli attuali positivi arrivano a 81, di cui 41 trattati a domicilio. Un solo nuovo paziente guarito per un totale di 539.

Coronavirus Latina: l'appello della Asl 

La Asl ribadisce l'appello ai cittadini a non abbassare la guardia nei confronti del covid. “Al fine di evitare possibili nuove ondate di diffusione del Covid-19 e i conseguenti provvedimenti - dichiarano dall'azienda sanitaria locale -, si raccomanda vivamente a tutta la popolazione - e in special modo ai giovani - di non abbassare il livello di attenzione nel contrasto alla pandemia, rispettando rigorosamente le vigenti prescrizioni in ordine al divieto di assembramento, alla mobilità delle persone, al frequente e corretto lavaggio delle mani, all’utilizzo delle mascherine e al rispetto delle distanze minime di sicurezza”. Proprio in questa direzione va il provvedimento del Governo di chiudere le discoteche, dove oggettivamente non è possibile mantenere le distanze fisiche, e indossare la mascherina in luoghi affollati anche all'aperto.

Coronavirus Lazio, 43 nuovi tamponi positivi

Nel Lazio 43 casi e un decesso. Più della metà sono casi di importazione. Dodici i casi di rientro dalla Sardegna e di questi sei con link a festa a Porto Rotondo. I casi di importazione o che riguardano giovani di rientro da vacanze provengono: otto i casi di rientro da Grecia (un caso da Creta e tre da Corfù), sette i casi da Croazia, cinque dalla Spagna, un caso dalla Francia e un caso di rientro da Malta.

Lazio, i dati di tutte le Asl

Nella Asl Roma 1 sono ventidue i casi nelle ultime 24 pre e tra questi dieci di rientro dalla Sardegna e di questi sei con link ad una festa a Porto Rotondo, altri dieci casi sono di rientro da vacanze, cinque dalla Croazia, quattro dalla Grecia (due da Corfù) e uno da Spagna. Al momento non ci sono nuovi casi positivi per quanto riguarda il cluster della casa di cura delle Ancelle Francescane del Buon Pastore. Nella Asl Roma 2 sono sei i casi nelle ultime 24h e tra questi tre sono casi di rientro due dalla Grecia e uno dalla Spagna. Due i casi che hanno un link con un caso noto e isolato. Nella Asl Roma 3 sono due i casi nelle ultime 24h e tra questi un caso di un ragazzo di rientro dall’Emilia-Romagna è in corso l’indagine epidemiologica. Un caso di un uomo contatto di un caso di rientro dalla Croazia. Nella Asl Roma 5 un caso nelle ultime 24h e si tratta di un uomo di rientro da un viaggio in Sardegna, avviata l’indagine epidemiologica. Nella Asl Roma 6 sono quattro i casi nelle ultime 24h e tra questi un caso di un ragazzo di 19 anni di rientro da un viaggio per studenti a Corfù (Grecia) organizzato dall’associazione Scuolazoo. Un caso di una donna di 28 anni di rientro da un viaggio in Spagna e un caso di una donna di 31 anni. Nelle province si registrano otto casi e zero decessi.

Coronavirus, i numeri della regione. Calano i pazienti in terapia intensiva

Crescono dunque in tutta la regione i pazienti positivi, arrivati complessivamente a 1359. In isolamento domiciliare sono trattati 11135 pazienti. Il totale dei casi esaminati nel Lazio è pari a 9221, con 6991 guariti e 871 deceduti. Una buona notizia arriva all'Unità di crisi della Regione: nelle ultime 24 ore i pazienti ricoverati nei reparti di terapia intensiva scendono da 9 a 6. 

Al via i test sierologici per i docenti e personale scolastico

Prenderanno il via dal 20 agosto i test sierologici per le scuole per i docenti e il personale scolastico del Lazio. Nella Asl Roma 2 sono già 334 le prenotazioni per i test nella giornata del 20 agosto e 1.706 le prenotazioni totali dei docenti.

Coronavirus Lazio, positivi intercettati in aeroporto con i test rapidi

Sono iniziati anche a Ciampino i test rapidi per il coronavirus già avviati due giorni fa all'aeroporto di Fiumicino. "Il sistema sta funzionando - commenta l'assessore D'Amato - e siamo pronti ad esportare il ‘modello di Roma’ per la sicurezza in aeroporto a chi ce lo richiede”. Grazie ai controlli rapidi sono stati intercettati i primi positivi: un ragazzo di Pescara in arrivo da Malta, una ragazza romana di rientro all’aeroporto di Fiumicino dalla Grecia (Skiathos) con scalo ad Atene, un ragazzo francese in arrivo dalla Croazia, un ragazzo spagnolo in arrivo da Barcellona e diretto in Toscana e un bambino di 6 anni spagnolo proveniente anche lui da Barcellona e in isolamento con la famiglia. Per i casi di rientro da Grecia, Croazia, Spagna e Malta sono attivi sul territorio anche 18 drive-in ad accesso diretto senza prenotazione e gratuiti. In provincia allestiti all’ospedale Goretti di Latina - dove oggi si sono formati chilometri di code - e al Di Liegro di Gaeta.

Cinquemila test in un giorno in aeroporto e nei drive-in del Lazio

Nella sola giornata di ieri, 17 agosto, sono stati in totale oltre 3mila i test effettuati sui viaggiatori di rientro da zone d'Europa considerate a rischio, a cui si aggiungono i 2mila test effettuati a Ciampino e Fiumicino per un totale di 5mila tamponi. Per quanto riguarda i test in aeroporto il 50% dei casi riguarda giovani compresi nella fascia di età dai 18 ai 34 anni. Al drive-in del San Giovanni sono stati 252. Al drive-in di Casal Bernocchi 200 i test effettuati, al drive-in del Labaro sono stati 150, al drive-in del Forlanini sono stati 314 e al drive-in del Santa Maria della Pietà 362. Al drive-in della Asl Roma 6 sono stati 268 e nella Asl Roma 5 sono stati 195 (125 test a Palombara e 70 a Colleferro). Nei drive-in della Asl Roma 2 sono stati effettuati 915 test (538 test al Santa Caterina delle Rose e 377 in via degli Eucalipti). Sono 142 i test al drive-in del Campus Bio-Medico e 127 quelli nel drive-in della Asl di Viterbo. Nel drive-in di Rieti effettuati 125 test. Tutti i drive-in del Lazio sono operativi 7 giorni su 7 dalle 9 alle 19 e a partire da questa mattina è stato attivato anche il diciannovesimo drive-in all'interno dell'istituto Zooprofilattico di Lazio e Toscana, in via Appia Nuova 1.411 (direzione Roma, dopo l'aeroporto di Ciampino). L'ingresso al drive-in è segnalato da un mezzo della Protezione Civile. Lo comunica l’Unità di Crisi della Regione Lazio.

Coronavirus: le altre notizie

Coronavirus Pomezia: positivo un ragazzo di rientro dalla Grecia

Coronavirus, stretta del Governo: chiuse le discoteche

Coronavirus, Confcommercio preoccupata: "Occorre maggiore responsabilità"

Articolo in aggiornamento

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LatinaToday è in caricamento