menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Coronavirus, 10mila tamponi in 24 ore: 130 positivi nel Lazio, 11 in provincia

Il punto della situazione a Latina e nel resto della regione in base ai dati della Asl e dell'assessorato alla Sanità. La scuola: si cercano medici e infermieri per le equipe anti covid

Nove pazienti pontini contagiati dal virus, a cui si aggiungono altri due residenti fuori provincia. Il totale, nel bollettino Asl del 2 settembre, arriva a 789 casi da inizio pandemia, con 547 guariti e 37 deceduti. Gli attuali positivi sono arrivati a 205 su tutto il territorio, di cui 168 seguiti a domicilio. Cinque contagi riguardano oggi la sola città di Aprilia, due Fondi, uno Sezze e uno Latina. Tutti sono trattati a domicilio. Quattro hanno link dalla Sardegna, due dalla Puglia, uno dalla Romania e uno dalla Polonia. 

Coronavirus Lazio: 10mila tamponi e 130 casi

Su oltre 10 mila tamponi oggi nel Lazio si registrano 130 casi. Di questi, 80 sono a Roma. Si conferma una prevalenza dei casi di rientro (circa 52%) e i casi con link dalla Sardegna (circa 38%). Il conto complessivo dei pazienti del Lazio che si sono ammalati di covid è di 11.446, di cui 7161 guariti, 878 deceduti, 3407 ancora positivi. Tra i positivi attuali 343 sono ricoverati e 9 si trovano in terapia intensiva, uno in più rispetto alla giornata di ieri.

I dati di tutte le Asl del Lazio

Nella Asl Roma 1 sono 41 i casi nelle ultime 24h e di questi ventuno i casi di rientro, sedici con link dalla Sardegna, due dalla Sicilia, uno dalla Campania, uno da Malta e uno dalla Francia. Quattro sono contatti di casi già noti e isolati e quattro casi individuati in fase di pre-ospedalizzazione. Nella Asl Roma 2 sono 29 i casi nelle ultime 24h e tra questi dodici i casi di rientro, nove con link dalla Sardegna, uno dalle Marche, uno dalla Spagna e uno dalla Francia; Nella Asl Roma 3 sono 10 i casi nelle ultime 24h e tra questi sette i casi di rientro, cinque con link dalla Sardegna, uno dalla Calabria e uno dalla Romania. Due sono contatti di casi già noti e isolati. Nella Asl Roma 4 sono 8 i casi nelle ultime 24h e tra questi cinque i casi di rientro, quattro con link dalla Sardegna e uno dalla Romania. Tre sono contatti di casi già noti e isolati. Nella Asl Roma 5 sono 10 i casi nelle ultime 24h e si tratta di sette casi di rientro, quattro con link dalla Sardegna, uno dalla Campania, uno dalla Croazia e uno dalla Spagna. Due sono contatti di casi già noti e isolati. Nella Asl Roma 6 sono 7 i casi nelle ultime 24h e di questi cinque sono con link dalla Sardegna e due sono contatti di casi positivi già noti e isolati. Nelle province si registrano 25 casi e zero decessi nelle ultime 24h. Nella Asl di Frosinone si registrano sette casi e di questi quattro sono contatti di casi già noti e isolati e uno individuato in fase di pre-ospedalizzazione. Nella Asl di Viterbo sono sei i casi e sono tre con link dalla Sardegna e due contatti di casi già noti e isolati. Nella Asl di Rieti si registra un caso con link dall’Albania.

Nel Lazio 183 positivi individuati negli aeroporti di Roma

Continua l'attività dei test rapidi negli aeroporti romani. L'Unità di crisi della Regione Lazio annuncia che nella giornata del 1° settembre all'aeroporto di Fiumicino è stato individuato un solo caso positivo, residente nel Lazio e di rientro dalla Spagna; un solo contagiato anche all'aeroporto di Ciampino: si tratta di un cittadino di Napoli proveniente da Madrid. Dall'inizio attività i casi positivi asintomatici individuati sono stati 183. Oggi intanto il presidente Zingaretti si è recato all'aeroporto di Fiumicino: "Abbiamo attivato in tempi record un nuovo drive-in per i test Covid - ha dichiarato - È il più grande in Italia e servirà per contribuire a mettere in sicurezza la Capitale d’Italia e il nostro Paese".

Scuole, si cercano medici e infermieri nel Lazio per le equipe anti covid

Si cercano medici e infermieri nel Lazio per le attività di prevenzione e controllo del coronavirus nelle scuole e nei servizi educativi nel Lazio. Il presidente della Regione Nicola Zingaretti ha firmato un'ordinanza in cui dispone di avviare la ricerca nelle singole Asl. Obiettivo sarà quello di rafforzare la sicurezza nelle scuole. Il fabbisogno stimato è di circa 500 unità (qui la notizia). Continuano i test sierologici al personale scolastico e ai docenti, con l'obiettivo di raggiungere quota 120mila. "Un obiettivo ambizioso - commenta l'assessore alal Sanità della Regione Alessio D'Amato - poi faremo anche test a campione sugli studenti e li' dove sarà necessario, nel senso emergessero delle situazioni di positività, utilizzeremo anche le squadre Uscar con i tamponi rapidi per circoscrivere il più possibile eventuali focolai che speriamo non ci siano".

Coronavirus, la ricerca dei biomarcatori della voce coinvolge anche Latina

Un progetto pilota di ricerca dei biomarcatori della voce per l'infezione da covid tramite intelligenza artificiale. Uno studio clinico che coinvolge anche Latina e che nasce con l'obiettivo  di verificare la possibilità di identificare l'infezione Covid-19 attraverso l'analisi di campioni di voce mediante algoritmi di Intelligenza Artificiale sviluppati da Voicewise. Un'analisi che potrebbe servire anche a misurare il livello di gravità dell'infezione e di monitorarne il decorso anche nella fase di guarigione (la notizia)

Coronavirus, le altre notizie

Coronavirus, nel Lazio al lavoro per riaprire le scuole il 14 settembre

Regione Lazio, tamponi effettuati anche dai privati: si apre la discussione

Coronavirus Nettuno: un nuovo caso in città. Rinviati gli eventi

Cori, troppi contagi: il sindaco mette in campo vigili urbani e carabinieri

Coronavirus Anzio, l'aggiornamento al 31 agosto

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LatinaToday è in caricamento